Nino Pirrotta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nino Pirrotta (Palermo, 13 giugno 1908Palermo, 22 gennaio 1998) è stato un musicologo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Diplomato in organo e composizione al Conservatorio di Firenze nel 1930, si è successivamente perfezionato con Frazzi e Savasta. Nel 1931 si è laureato all'Università di Firenze con una tesi in storia dell'arte.

Dal 1936 al 1948 ha lavorato come docente di Storia della musica e come bibliotecario al Conservatorio di Palermo. Dal 1948 al 1955 è stato direttore della biblioteca del Conservatorio di Santa Cecilia a Roma.[1]

Nel 1956 si è trasferito a Boston e ha insegnato nel dipartimento di musica della Harvard University,[1] di cui diviene preside dal 1965 al 1968. Ha tenuto corsi anche alla Princeton University e alla Columbia University. Dal 1972 è tornato a Roma come titolare della cattedra di storia della musica all'Università di Roma.

Pirrotta è stato membro dell'Accademia Nazionale dei Lincei,[1] consigliere dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, membro dell'American Academy of Arts and Sciences, membro onorario della Royal Music Association e tra i fondatori della dell'Association Internationale des Bibliothèques. Dal 1968 è stato direttore delle Harvard Publications in Music.

Autore di numerose pubblicazioni sulla musica antica, i suoi saggi si caratterizzano per chiarezza e vastità di orizzonti culturali.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Lirica monodica trecentesca, Le Monnier, Firenze 1936
  • Pier Iacopo Martello: "Et in Arcadia ego", ma "cum modo",Leo S. Olschki, Firenze 1945
  • Il Codice Estense lat. 568 e la musica francese in Italia al principio del '400, Presso la reale Accademia di scienze lettere e arti, Palermo 1946
  • Il codice di Lucca: 1. descrizione e inventario, American Institute of Musicology, Rome 1949
  • Il codice di Lucca: 3. Il repertorio musicale, con Ettore Li Gotti, American Institute of Musicology, Rome 1951
  • Temperamenti e tendenze nella Camerata fiorentina, Atena, Roma 1953
  • The music of fourteenth century Italy, edited by Nino Pirrotta, American Institute of Musicology, S.l. 1954-1964
  • Note su un codice di antiche musiche per tastiera, Fratelli Bocca, Roma 1954
  • Tragédie et comédie dans la Camerata fiorentina, par Nino Pirrotta, Éditions du Centre national de la recherche scientifique, Paris 1954
  • Marchettus de Padua and the Italian ars nova, American institute of musicology, S.l. 1955
  • Falsirena e la più antica delle cavatine, Leo S. Olschki, Firenze 1956
  • Cronologia e denominazione dell'ars nova italiana, Université de Liège, Liège 1959
  • Ballate e soni secondo un grammatico del Trecento, G. Mori, Palermo 1961
  • Piero e l'impressionismo musicale del secolo 14., Centro di studi sull'Ars nova italiana del Trecento, Certaldo 1962
  • Dante musicus: gothicism, scholasticism and music, by Nino Pirrotta, The mediaeval academy of America, Cambridge (Mass.) 1968
  • Scelte poetiche di Monteverdi, ERI, Roma 1968
  • Li due Orfei: da Poliziano a Monteverdi, con un saggio critico sulla scenografia di Elena Povoledo, ERI, Torino 1969
  • Tradizione orale e tradizione scritta della musica, Centro di studi, Certaldo 1970
  • Two Anglo-Italian pieces in the manuscript Porto 714, W. Fink, München 1970
  • Ricercare e variazioni su O rosa bella, Olschki, Firenze 1972
  • Note su Marenzio e il Tasso, Ricciardi, Milano 1973
  • Don Giovanni in musica, La Goliardica, Roma 1974
  • Willaert e la canzone villanesca, Leo S. Olschki, Firenze 1980
  • Un'altra congregazione di Santa Cecilia, Olschki, Firenze 1983
  • Malipiero e il filo d'Arianna, Olschki, Firenze 1984
  • Musica tra Medioevo e Rinascimento, G. Einaudi, Torino 1984
  • "Dolci affetti": i musici di Roma e il madrigale, Olschki, Firenze 1985
  • I musicisti nell'epistolario di Metastasio, Accademia nazionale dei Lincei, Roma 1985
  • Scelte poetiche di musicisti. Teatro, poesia e musica da Willaert a Malipiero, Marsilio, 1987, Premio Viareggio per la Saggistica[2]
  • Don Giovanni in musica. Dall'"Empio punito" a Mozart, Marsilio, 1991, ISBN 88-317-5475-0; nuova edizione 1999, ISBN 88-317-7187-6
  • Claudio Monteverdi, veneziano d'adozione, L.S.Olschki, Firenze 1994
  • Poesia e musica e altri saggi, La Nuova Italia, 1994

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Pirrotta, Nino, su treccani.it. URL consultato il 15 ottobre 2019.
  2. ^ Premio letterario Viareggio-Rèpaci, su premioletterarioviareggiorepaci.it. URL consultato il 9 agosto 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Studi in onore di Nino Pirrotta, Leo S. Olschki, 1976-2001, ISBN 978-88-222-1368-6
  • In cantu et in sermone. For Nino Pirrotta on his 80th birthday., a cura di Fabrizio Della Seta e Franco Piperno, Leo S. Olschki, 1989, ISBN 88-222-3641-6
  • Anthony M. Cummings, Nino Pirrotta: an intellectual biography, American Philosophical Society, Philadelphia 2013

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN226017097 · ISNI (EN0000 0003 6355 4759 · SBN IT\ICCU\CFIV\028584 · LCCN (ENn81032096 · GND (DE118896016 · BNF (FRcb120556966 (data) · WorldCat Identities (ENn81-032096