Franco Lo Piparo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Franco Lo Piparo (Bagheria, 21 aprile 1946) è un linguista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Docente di Filosofia del linguaggio all'Università di Palermo, ha sviluppato interessi specifici per la lingua siciliana e per il contributo glottologico di Antonio Gramsci.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Linguaggi, macchine e formalizzazione, Bologna, Il Mulino, 1974
  • Lingua, intellettuali, egemonia in Gramsci, Roma-Bari, Laterza, 1979
  • Aristotele e il linguaggio: cosa fa di una lingua una lingua, Roma-Bari, Laterza, 2003 (5ª ed. 2011)
  • I due carceri di Gramsci: la prigione fascista e il labirinto comunista, Roma, Donzelli, 2012 (Premio Viareggio; trad. francese: Les deux prisons de Gramsci, Paris, CNRS éditions, 2014)
  • L' enigma del quaderno: la caccia ai manoscritti dopo la morte di Gramsci, Roma, Donzelli, 2013
  • Il professor Gramsci e Wittgenstein: il linguaggio e il potere, Roma, Donzelli, 2014

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN4942806 · ISNI (EN0000 0001 0854 7527 · SBN IT\ICCU\CFIV\077794 · LCCN (ENn79084131 · GND (DE1055766855 · BNF (FRcb120195602 (data)