Rolando Quadri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Rolando Quadri (San Casciano dei Bagni, 22 dicembre 1907Roma, 2 aprile 1976) è stato un giurista e professore universitario italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Compì gli studi universitari a Siena, dove si laureò in giurisprudenza nel 1929. Dal 1933 fu assistente presso l'Istituto di diritto pubblico a Padova; divenne libero docente nel 1935 e, successivamente, fu incaricato di Diritto internazionale a Padova, a Urbino e nell'Istituto Universitario di Economia e Commercio di Venezia. Incluso nella terna dei vincitori, nel concorso bandito dall'Università di Urbino nel 1939, divenne titolare della cattedra di Diritto internazionale a Padova e, successivamente, a Pisa (1950), a Napoli (1953) e a Roma (1975-76, dopo avervi insegnato Diritto pubblico nel 1971-1975)[1].

Membro dell'Institut de droit international, fra il 1950 e il 1970 fu professore di Diritto internazionale pubblico e privato nelle Facoltà di Giurisprudenza di Alessandria d'Egitto, del Cairo e di Heliopolis. Ebbe la direzione di riviste come Diritto internazionale e l'Annuario di diritto internazionale, nonché di pubblicazioni collettanee (come i due Commentari ai Trattati istitutivi della CEE, della CECA, editi nel 1965 e nel 1970).

Partecipò alla delegazione italiana alla Conferenza di pace (Parigi, New York, 1947), all'elaborazione del codice civile egiziano (1949), al Consiglio del contenzioso diplomatico del MAE (dal 1957); fu esperto costituzionale delle Nazioni Unite per il Congo (1960).

Nel 1975 l'Accademia dei Lincei gli conferì il Premio Feltrinelli per le Scienze Giuridiche.[2]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Scritti giuridici, Milano 1988.
  • voce Stato del Nuovo Digesto italiano, 12, 1940.
  • La sudditanza nel dir. internazionale (Padova 1936).
  • Funzione del diritto internazionale privato, in Archivio di diritto pubblico, 1936, p. 289 s.
  • Critica del cd. problema del rinvio, in Giurisprudenza comparata di diritto internazionale privato, 1943, p. 153 s.
  • Diritto internazionale pubblico, Napoli, 1945 (1 ed.), 1968 (5 ed.)
  • Lezioni di diritto internazionale privato, Napoli, 1955.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dizionario biografico dei giuristi italiani (XII-XX secolo), a cura di Birocchi, Cortese, Mattone, Miletti, Il Mulino, 2013, vol. II, p. 1641.
  2. ^ Premi Feltrinelli 1950-2011, su lincei.it. URL consultato il 17 novembre 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN22222952 · ISNI (EN0000 0001 2123 7582 · LCCN (ENn86023497 · BNF (FRcb123834891 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n86023497
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie