Italo Siciliano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Italo Siciliano (Campo Calabro, 27 luglio 1895Venezia, 21 settembre 1980) è stato un critico letterario e accademico italiano, maggiormente noto come storico della letteratura francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo varie esperienze all'estero come professore di lingua e letteratura italiana presso le università di Grenoble, Budapest e Varsavia, nel 1936 Siciliano si insediò presso l'Università Ca' Foscari Venezia, dove insegnò lingua e letteratura francese fino al 1965, e dove fu anche rettore tra il 1953 e il 1971.[1][2]

Oltre ad essere insignito della Legion d'onore (1963) e dell'Ordine al merito della Repubblica italiana (1956 e 1963),[2] Siciliano ricevette il premio Feltrinelli per la storia e critica della letteratura (1972)[3] e nel 1959 la laurea honoris causa in lettere sia dall'Università di Parigi che da quella di Grenoble.[2]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • La letteratura ungherese nel sec. XIX (1927)
  • Dal Romanticismo al Simbolismo: Théodore de Banville (1927)
  • Il teatro di Luigi Pirandello (1929)
  • Chrétien de Troyes (1932)
  • François Villon et les thèmes poétiques du Moyen-âge (1934)
  • Le origini delle canzoni di gesta (1940)
  • Le origini delle Canzoni di gesta (1942)
  • Il teatro medievale francese (1944)
  • Vita e opere di F. Villon (1946)
  • Racine e il classicismo francese (1950)
  • Verlaine (2 voll., 1948-54)
  • Il Romanticismo francese da Prévost ai nostri giorni (1955)
  • Medioevo e Rinascimento (1956)
  • Il teatro francese dalle origini ai nostri giorni (3 voll., 1959)
  • Il romanticismo francese da Prévost ai nostri giorni (1955)
  • Les chansons de geste et l'épopée (1968)
  • Saggi di letteratura francese (1977)

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze italiane[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— 2 giugno 1963[4]
Grande ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Grande ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— 2 giugno 1956[5]
Medaglia d'oro ai benemeriti della scuola della cultura e dell'arte - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro ai benemeriti della scuola della cultura e dell'arte
— giugno 1957[2]

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale della Legion d'onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale della Legion d'onore (Francia)
— 18 marzo 1963[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Siciliano, Italo". Enciclopedia Italiana - III Appendice. Treccani, 1961.
  2. ^ a b c d e "Italo Siciliano. Rettore (1953 - 1971)". Phaidra.
  3. ^ Maurizio Giammuso. Vita di Eduardo. Minimum Fax, 2015. p. 464.
  4. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.
  5. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN110188354 · ISNI (EN0000 0001 0934 2814 · SBN IT\ICCU\RAVV\038338 · LCCN (ENn79021457 · GND (DE172403820 · BNF (FRcb125286698 (data) · NLA (EN35498133 · BAV ADV11183177 · WorldCat Identities (ENn79-021457