Luca Francesconi (compositore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luca Francesconi nel 2014

Luca Francesconi (Milano, 17 marzo 1956) è un compositore e direttore d'orchestra italiano. Allievo di Luciano Berio e Karlheinz Stockhausen, ha diretto quattro edizioni del festival internazionale di musica della Biennale di Venezia (20082011).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Luca Francesconi con Luciano Berio al Tanglewood Music Center

Luca Francesconi è nato a Milano il 17 marzo 1956. Suo padre Giancarlo è stato caporedattore del Corriere dei Piccoli e direttore responsabile del Corriere dei ragazzi negli anni settanta.[1][2] Trascorre l'infanzia nel quartiere QT8 e a cinque anni comincia a studiare il pianoforte, conquistato da un concerto di Svjatoslav Richter.

Nel 1974 entra al conservatorio Giuseppe Verdi e si iscrive a un corso di composizione tenuto da Azio Corghi.[3] Nel 1981 segue delle lezioni curate da Karlheinz Stockhausen a Roma e dallo stesso anno al 1984 è assistente di Luciano Berio, con cui collabora alla riscrittura dell'Orfeo di Claudio Monteverdi. Nel 1984 tre suoi pezzi, fra cui Passacaglia per orchestra, vengono selezionati per il Gaudeamus International Composers Award di Amsterdam e nello stesso anno riceve una commissione dal Teatro Lirico di Cagliari: Suite 1984. Nel 1985 ha occasione di incontrare a Trento il compositore Franco Donatoni, cui dedica l'opera cameristica Plot in Fiction. Nel 1991 compone Riti neutrali per violino solista, commissionato da Radio France; la prima si tiene a Parigi il 14 gennaio 1992. Nel 1996 esegue al conservatorio Santa Cecilia Plot in fiction con la London Sinfonietta.

Nel 2000 scrive Wanderer, presentata in anteprima da Riccardo Muti alla Scala di Milano, e Cobalt, Scarlet: Two Colours of Dawn, entrambi lavori per grande orchestra. Il Piccolo Teatro di Milano gli commissiona la musica per la pièce di Calderón de la Barca La vida es sueño, con la regia di Luca Ronconi. Nel 2014 compone Duende: The Dark Notes, un concerto per violino commissionato dai BBC Proms, eseguito a Stoccolma e Torino nel 2014 e a Londra nel 2015. Nello stesso anno, il Teatro alla Scala gli commissiona Dentro non ha tempo, rappresentato il 14 giugno 2014 sotto la direzione di Esa-Pekka Salonen. Nel 2015 scrive Vertical Invader, concerto grosso per quintetto di fiati e orchestra, eseguito in anteprima il 23 maggio 2015 al Concertgebouw di Amsterdam, e rappresenta Bread, Water and Salt, opera per soprano, coro e orchestra su testi di Nelson Mandela, con l'Accademia nazionale di Santa Cecilia diretta da Antonio Pappano. Il 2 ottobre dello stesso anno va in scena al Philharmonie Theater di Colonia il concerto per due pianoforti e orchestra Macchine in echo con la WDR Sinfonieorchester.

Dal 2008 al 2011 Francesconi è stato direttore artistico del festival internazionale di musica della Biennale di Venezia.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Premio Ernst von Siemens - nastrino per uniforme ordinaria Premio Ernst von Siemens
— Monaco di Baviera, 1994.
Prix Italia - nastrino per uniforme ordinaria Prix Italia
— Torino, 1994.
Grand Prix du Disque - nastrino per uniforme ordinaria Grand Prix du Disque
— Parigi, 2008.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Musica vocale[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Anno di composizione Organico Testo
Viaggiatore insonne 1983 Soprano e cinque strumenti Sandro Penna
Notte 1984 Mezzosoprano e diciannove strumenti Sandro Penna
Finta di nulla 1985 Soprano e diciannove strumenti Umberto Fiori
Al di là dell'oceano famoso 1985 Otto voci miste
La voce 1988 Soprano e tredici strumenti Umberto Fiori
Aeuia 1989 Baritono e dodici strumenti Jacopone da Todi
Voci 1992 Soprano, violino e nastro magnetico Umberto Fiori
Ballata del rovescio del mondo 1994 Coro e orchestra Umberto Fiori
Etymo 1994 Soprano, orchestra e live electronics Charles Baudelaire
Sirene/Gespenster 19961997 Coro femminile, ottoni e percussioni
Striaz 1996 Quattro cori femminili ed elettrofoni
Ballata 19961999 Coro, soli e orchestra
Terre del rimorso 2001 Coro, soli e orchestra
Let me Bleed,
requiem per Carlo Giuliani
2001 Coro misto a cappella Attilio Bertolucci
Buffa opera 2002 Cantante e voce recitante Stefano Benni
Gesualdo Considered as a Murderer 2004 Coro e orchestra Vittorio Sermonti
Sea Shell 2006 Coro misto Alceo (traduzione di Salvatore Quasimodo)
Sirènes 2009 Coro misto, orchestra ed elettrofoni
Time, Real and Imaginary 2009 Mezzosoprano e quattro strumenti Samuel Taylor Coleridge
Attraverso 2009 Soprano e orchestra
Quartett 2011 Soprano, baritono, coro e orchestra Luca Francesconi (da Heiner Müller)
Terra 2011 Coro e orchestra Valeria Parrella
Herzstück 2012 Coro e orchestra Heiner Müller
Atopia 2012 Coro e orchestra Piero della Francesca e Calderón de la Barca
Duende, The Dark Notes 2014 Coro e orchestra
Bread, Water and Salt 2015 Soprano solo, coro e orchestra Nelson Mandela -
Trompe-la-Mort 2017 soli, cori e orchestra da Honoré de Balzac

Musica orchestrale e da camera[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Anno di composizione Organico
I Quartetto 1977 Quartetto d'archi
Passacaglia 1982 Orchestra
Concertante 1982 Chitarra e orchestra
Suite 1984 1984 Orchestra, percussioni e quintetto jazz
Onda sonante 1985 Otto strumenti
Vertige 1985 Orchestra d'archi
Da capo 19851986 Nove strumenti
Encore/Da capo 19851986 Nove strumenti
Impulse II 1985 Clarinetto, violino e pianoforte
Secondo quartetto 1985 Quartetto d'archi
Tracce 19851987 Flauto
Plot in Fiction 1986 Oboe, corno inglese e undici strumenti
Respiro 1987 Trombone solo
Trama 1987 Sassofono e orchestra
Mambo 1987 Pianoforte solo
Attesa 1988 Quintetto di fiati
Les barricades mystérieuses 1989 Flauto e orchestra
Piccola trama 1989 Sassofono e otto strumenti
Memoria 1990 Orchestra
Secondo Concerto 1991 Oboe e orchestra da camera
Mittel 1991 Cinque bande
Riti neurali, 3º studio sulla memoria 1991 Violino e otto strumenti
Islands Concerto 1992 Pianoforte e orchestra da camera
Miniature 1992 Sedici strumenti
Aria 1993 Ottetto di fiati
Plot II 1993 Sassofono e quindici strumenti
Risonanze d'Orfeo
Suite dall'Orfeo di Claudio Monteverdi
1993 Orchestra
Trama II 1993 Clarinetto, orchestra e live electronics
Terzo Quartetto 1994 Archi
A fuoco, 4º studio sulla memoria 1995 Chitarra e orchestra
Animus 19951996 Trombone e live electronics
Inquieta limina. Un omaggio a Berio 1996 Fisarmonica e orchestra
Respondit
Trascrizione di due madrigali di Carlo Gesualdo
1997 Cinque strumenti
Memoria II 1998 Orchestra
Wanderer 2000 Orchestra
Cobalt, Scarlet. Two Colours of Dawn 19992000 Orchestra
Aria novella 2001 Doppio quartetto
Controcanto 2003 Orchestra
Rest 20032004 Violoncello e orchestra
Kubrick's Bone 2005 Cimbalom e orchestra
Accordo 2005 Quintetto di aerofoni
Animus II 2007 Viola e live electronics
Hard Pace (concerto) 2007 Tromba e orchestra
Unexpected End of Formula 2008 Violoncello, orchestra ed elettrofoni
Animus III 2008 Tuba e live electronics
Piano Concerto 2013 Pianoforte e orchestra
Dentro non ha tempo 2014 Orchestra
Vertical Invader 2015 Quintetto di fiati e orchestra
Macchine in echo 2015 Due pianoforti e orchestra

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Emilio Tadini, Giancarlo Francesconi, Milano, Salone Annunciata, 1959.
  2. ^ Sergio Badino, Conversazione con Carlo Chendi, Tunué, 2006.
  3. ^ Ricciarda Belgiojoso, Note d'autore. A tu per tu con i compositori d'oggi, Postmedia Books, 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giancarlo Francesconi, a cura di Emilio Tadini, Milano, Salone Annunciata, 1959.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN34652507 · ISNI: (EN0000 0001 0963 9052 · LCCN: (ENn88662977 · GND: (DE124396542 · BNF: (FRcb13985327v (data)