Giovanni Getto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giovanni Getto (Ivrea, 14 giugno 1913Bruino, 9 giugno 2002) è stato un critico letterario e accademico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Diplomatosi al Liceo Classico Carlo Botta di Ivrea nel 1933, fece parte della locale Azione cattolica.

Fu quindi allievo di Luigi Russo alla Scuola Normale Superiore di Pisa, che completò nel 1937; dopo aver iniziato l'attività accademica presso l'Università Statale di Milano, passò all'Università degli Studi di Torino, insegnandovi Letteratura italiana dal 1948 al 1988.

Fu condirettore della rivista Lettere italiane (unitamente a Vittore Branca) e della Rivista di storia e letteratura religiosa.

I suoi studi riguardano principalmente Dante, la letteratura religiosa, Tasso, il barocco, Manzoni, Palazzeschi e Montale.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Paolo Sarpi, Pisa, Vallerini, 1941, pp.266.
  • Storia delle storie letterarie, Collana Idee nuove n.16, Milano, Bompiani, 1942, pp. 440.
  • Aspetti della poesia di Dante, Collana Biblioteca del Leonardo n.37, Firenze, Sansoni, 1947, pp. 191.
  • Poeti, critici e cose varie del Novecento, Collana Biblioteca del Leonardo n.50, Firenze, Sansoni, 1953, pp. 253.
  • Carducci e Pascoli, Bologna, Zanichelli, 1957, pp. 190.
  • Paolo Sarpi, Firenze, Olschki, 1964, pp. 365.
  • Carducci e Pascoli, Collana Collana di saggi n.27, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 1965, pp. 200.
  • Immagini e problemi di letteratura italiana, Milano, Mursia, 1966, pp. 275, ISBN 978-88-425-9119-1.
  • Vita di forme e forme di vita nel Decameron, Torino, Petrini, 1966, pp. 322.
  • Saggi leopardiani, Firenze, Vallecchi, 1966, pp. 279.
  • Studio sul Morgante, Collana Biblioteca di Lettere italiane n.7, Firenze, Olschki, 1967, pp. 212.
  • Interpretazione del Tasso, Collana di saggi n.30, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 1967, pp. 429.
  • Letteratura religiosa del Trecento, Firenze, Sansoni, 1967, pp. 271.
  • Nel mondo della Gerusalemme, Firenze, Vallecchi, 1968, pp. 317.
  • Letteratura e critica nel tempo, Milano, Marzorati, 1968, pp. 402.
  • Storia delle storie letterarie, Collana Critica e storia, Firenze, Sansoni, 1969, pp. 337.
  • Barocco in prosa e in poesia, Collana Saggi, Milano, Rizzoli, 1969, pp. 485. Vincitore del Premio Viareggio per la Saggistica,[1]
  • Manzoni europeo, Collana Biblioteca europea di cultura n.9, Milano, Mursia, 1971, pp. 411, ISBN 978-88-425-9120-7.
  • Poeti del Novecento e altre cose, Collana Civiltà letteraria del Novecento. Saggi n.27, Milano, Mursia, 1977, pp. 196.

Curatele[modifica | modifica wikitesto]

  • Letture dantesche, Premessa e cura di G. Getto, saggi di AA.VV., Firenze, Sansoni, 1955-1961, pp. 2038, 3 voll..
  • Letture manzoniane, Firenze, Sansoni, 1964, pp. 582.
  • Alessandro Manzoni, I promessi sposi, a cura di, Firenze, Sansoni, 1964, pp.960.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Premio letterario Viareggio-Rèpaci, su premioletterarioviareggiorepaci.it. URL consultato il 9 agosto 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN51757592 · ISNI (EN0000 0001 0900 6482 · SBN IT\ICCU\CFIV\016218 · LCCN (ENn50016533 · GND (DE119265370 · BNF (FRcb12315491m (data) · BNE (ESXX1283762 (data) · BAV (EN495/127902 · WorldCat Identities (ENlccn-n50016533