Strada statale 394 del Verbano Orientale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 394
del Verbano Orientale
Strada Statale 394 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniLombardia Lombardia
Italia - mappa strada statale 394.svg
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioVarese
FineConfine di Stato con la Svizzera a Zenna
Lunghezza50,516[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 16/02/1962 - G.U. 129 del 22/05/1962[2]
GestoreANAS
Percorso
Mappa SS 394.png

La strada statale 394 del Verbano Orientale (SS 394) è una strada statale italiana.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Ha inizio a Varese, presso il quartiere di Masnago. Attraversa i comuni di Casciago, Luvinate, Barasso, Comerio scendendo verso Gavirate e Cocquio-Trevisago, qui incrocia tramite rotatoria la SP 1 e la SP 1var che ne è costituisce la naturale variante di tracciato. Proseguendo attraversa Cocquio-Trevisago, la sua frazione di Sant'Andrea e giunge a Gemonio, dove incrocia la strada statale 629 del Lago di Monate, proveniente da Vergiate, poco prima di Cittiglio, la strada incrocia il termine della variante della SP 1, e la SP ex SS 394 dir per Laveno Mombello. Dopo una svolta a destra e imboccata la Valcuvia, sia attraversano di Brenta e Casalzuigno, Cuveglio, Rancio Valcuvia, Cassano Valcuvia, Mesenzana, Brissago-Valtravaglia e Germignaga, poi dopo aver attraversato il Fiume Tresa, incrocia la SP 69 ed entra in Luino.

Superata Luino, costeggia il Lago Maggiore,con alcune gallerie, toccando Colmegna, Maccagno, Tronzano Lago Maggiore, Pino Lago Maggiore, per terminare al Confine di Stato di Zenna ed entrare in Svizzera.

La tratta Varese-Cittiglio, non è particolarmente scorrevole a causa dei numerosi centri abitati attraversati e il limite di velocità è generalmente di 50 km/h; la tratta in Valcuvia è più scorrevole (eccetto per l'attraversamento di Cuveglio per il quale sarebbe in progetto una variante) e con il limite frequentemente posto a 70 km/h; tale sezione fu interessata, fra il 1914 e il 1949 dalla presenza del binario della tranvia della Valcuvia, che occupava il lato destro della carreggiata in direzione nord est[3].

Fino al 1997[4], il percorso originario raggiungeva Luino attraverso Laveno Mombello e la costa del Lago Maggiore; il tratto attuale della SS 394 da Cittiglio a Luino era in origine parte della SP54 della Provincia di Varese ed è stato (insieme al tratto "Vergiate-Gemonio", ora SS 629) passato ad ANAS ed elevato a strada statale, in sostituzione del più tortuoso tratto sulla sponda del lago.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Strada Statale 394 Italia.svg
del Verbano Orientale
Tipo Uscita
Sinnbild Innerorts.svg Varese Masnago
Sinnbild Innerorts.svg Casciago
Sinnbild Innerorts.svg Luvinate
Sinnbild Innerorts.svg Barasso
Sinnbild Innerorts.svg Comerio
Sinnbild Innerorts.svg Gavirate
Strada Provinciale 1 Italia.svg del Chiostro di Voltorre (Buguggiate - Cocquio Trevisago)
Strada Provinciale 1var Italia.svg (Cocquio Trevisago - Cittiglio)
Sinnbild Innerorts.svg Cocquio-Trevisago Sant'Andrea
Strada Provinciale 1var Italia.svg (Cocquio Trevisago - Cittiglio)
Sinnbild Innerorts.svg Gemonio
Strada Statale 629 Italia.svg del Lago di Monate
Strada Provinciale 45 Italia.svg del Campo dei Fiori (Brinzio - Gemonio)
Sinnbild Innerorts.svg Cittiglio
RWB Industriegebiet.svg Colacem S.p.A. Stabilimento di Caravate
Strada Provinciale 1var Italia.svg (Cocquio Trevisago - Cittiglio)
Strada Statale 394dir Italia.svg SP ex SS394 dir del Verbano Orientale (Cittiglio - Laveno Mombello)
Sinnbild Innerorts.svg Brenta
Sinnbild Innerorts.svg Casalzuigno
Sinnbild Innerorts.svg Cuveglio
Strada Provinciale 45dir-1 Italia.svg degli Organari (Azio - Cuveglio) Strada Provinciale 45dir-2 Italia.svg del San Martino (Cuveglio - Duno)
Sinnbild Innerorts.svg Rancio Valcuvia
Strada Provinciale 62 Italia.svg del Sasso Marée (Varese - Brinzio - Rancio Valcuvia)
Sinnbild Innerorts.svg Cassano Valcuvia
Sinnbild Innerorts.svg Mesenzana
Strada Provinciale 43 Italia.svg della Margorabbia (Ghirla - Brezzo di Bedero)
Sinnbild Innerorts.svg Brissago-Valtravaglia
Sinnbild Innerorts.svg Germignaga
Lago Maggiore
Sinnbild Innerorts.svg Luino
Lago Maggiore
Fiume Tresa
Strada Provinciale 61 Italia.svg della Valle della Tresa (Porto Ceresio - Luino)
Strada Provinciale 69 Italia.svg di Santa Caterina (Sesto Calende - Luino)
Sinnbild Innerorts.svg Luino Colmegna
Lago Maggiore
Sinnbild Innerorts.svg Maccagno
Lago Maggiore
Strada Provinciale 5 Italia.svg della Val Veddasca (Maccagno - Valico Indemini)
Sinnbild Innerorts.svg Tronzano Lago Maggiore
Lago Maggiore
Sinnbild Innerorts.svg Pino sulla Sponda del Lago Maggiore
Lago Maggiore
Italian traffic signs - dogana.svg Flag of Switzerland (Pantone).svg Dogana di Zenna
Confine di Stato - Svizzera
Lago Maggiore

Strada statale 394 dir del Verbano Orientale[modifica | modifica wikitesto]

Strada statale 394 dir
del Verbano Orientale
Strada Statale 394dir Italia.svg
Denominazioni successiveStrada provinciale 394 dir del Verbano Orientale
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniLombardia Lombardia
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioCittiglio
FineLaveno Mombello
Lunghezza4,400[5] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 4137 del 1/8/1997
GestoreTratte ANAS: nessuna (dal 2001 la gestione è passata alla Provincia di Varese)

La strada statale 394 dir del Verbano Orientale (SS 394 dir), ora strada provinciale 394 dir del Verbano Orientale (SP 394 dir)[6], è una strada provinciale italiana.

Costituisce il collegamento tra Cittiglio e Laveno Mombello. Ha inizio a Cittiglio, all'incrocio con la SP 1 var e la strada statale 394 del Verbano Orientale (al km 16,300), e porta a Laveno Mombello, dove si immette nella SP 69 Sesto Calende-Luino. Il tracciato è pianeggiante.

Fino al 1997 era parte integrante dell'itinerario della SS 394: a seguito della revisione dell'itinerario , il tratto tra Cittiglio e Laveno Mombello fu riclassificato come SS 394 dir[4]. In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001 la gestione è passata da ANAS alla Regione Lombardia, che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Varese[7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]