Strada statale 376 dei Tre Titoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Strada statale 376
dei Tre Titoli
Strada Statale 376 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniMolise Molise
Puglia Puglia
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioSS 87 presso bivio per Casacalenda
FineSerracapriola
Lunghezza40,570[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 1/02/1962 - G.U. 97 del 13/04/1962[2]
GestoreTratte ANAS: nessuna (dal 2001 la gestione è passata alla Provincia di Campobasso e alla Provincia di Foggia)

La ex strada statale 376 dei Tre Titoli (SS 376), ora strada provinciale 166 dei Tre Titoli (SP 166)[3] in Molise e strada provinciale 146 dei Tre Titoli (SP 146)[4] in Puglia, è una strada provinciale italiana di collegamento interregionale.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La strada ha inizio distaccandosi dalla strada statale 87 Sannitica a pochi chilometri da Casacalenda, dirigendosi verso la stazione di Bonefro-Santa Croce sulla linea ferroviaria Campobasso-Termoli.

Il tracciato prosegue in direzione est, raggiungendo le stesse Bonefro e Santa Croce di Magliano, continuando verso la provincia di Foggia, dove incrocia la ex strada statale 480 di Ururi prima di terminare a Serracapriola dove si innesta sulla ex strada statale 16 ter Adriatica.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001 la gestione del tratto molisano è passata dall'ANAS alla Regione Molise, che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Campobasso[5]; nello stesso anno la gestione del tratto pugliese è passata alla Regione Puglia, che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Foggia[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Individuazione delle rete stradale di interesse regionale - Regione Molise (PDF), su gazzette.comune.jesi.an.it.
  2. ^ Decreto ministeriale dell'1/02/1962
  3. ^ Elenco delle strade, Provincia di Campobasso.
  4. ^ Determinazione dirigente del settore strade n. 234/2009 (PDF), Provincia di Foggia.
  5. ^ L.R. 34 del 29/09/1999 (artt. 87-88), Regione Molise - B.U. 19 del 16/10/1999.
  6. ^ L.R. 20 del 30/11/2000 (artt. 8-9), Regione Puglia - B.U. 147 del 13/12/2000.