Strada statale 64 Porrettana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 64
Porrettana
Strada Statale 64 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniToscana Toscana
Emilia-Romagna Emilia-Romagna
Italia - mappa strada statale 64.svg
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioPistoia
FineFerrara
Lunghezza137,580 km
Provvedimento di istituzioneLegge 17 maggio 1928, n. 1094
GestoreANAS

La strada statale 64 Porrettana (SS 64) è una strada statale italiana di collegamento interregionale. Unisce Pistoia e l'alta Toscana all'Emilia-Romagna.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Storia della strada Porrettana.

La strada statale 64 venne istituita nel 1928 con il seguente percorso: "Pontepetri - Bagni della Porretta - Vergato - Bologna - Ferrara."[1]

Nel 1934 il tratto iniziale venne modificato: il tronco da Ponte Petri a Ponte della Venturina (in seguito SS 632) venne declassificato a strada provinciale, mentre nel percorso della SS 64 venne compresa la strada già provinciale da Ponte della Venturina a Pistoia per il passo della Collina[2].

Nel corso degli anni '80 e '90 del XX secolo è stato modificato il tracciato appenninico inserendo diverse varianti nei pressi di Porretta Terme, Silla di Gaggio Montano e Riola di Vergato, ai fini di snellire il traffico che in precedenza intasava i centri abitati. Fra il 2014 e il 2015 è stata realizzata un'ulteriore variante fra Marano e Silla con lo scopo di mettere al riparo il nuovo tracciato dai movimenti franosi che nel corso degli anni hanno interessato il vecchio percorso.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La strada incomincia nei pressi del centro di Pistoia (loc. Capostrada), si dirige verso nord toccando la località di Signorino (sempre nel comune di Pistoia), valica il Passo della Collina, attraversa le località di San Pellegrino, Bellavalle, Sambuca Pistoiese ed entra in Emilia. Attraversato il confine regionale, si sviluppa lungo la valle del Reno e tocca Porretta Terme, Silla, Vergato, Marzabotto, Sasso Marconi e Casalecchio di Reno.

Oltrepassata la Croce di Casalecchio, entra a Bologna in direzione sud-ovest col nome di via don Luigi Sturzo, diventando dopo poco via Saragozza ed entrando nel centro storico in corrispondenza dell'omonima porta. Il tracciato, che subisce delle discontinuità all'interno del centro, è ripristinato lungo la via Mascarella che, arrivata alla porta, si avvia verso nord-est col nome di via Stalingrado e poi, alla Dozza, via Ferrarese. Da qui prosegue a fianco dell'autostrada A13, attraversando Lovoleto, Ca' de' Fabbri, Altedo, Malalbergo e Montalbano. Arriva quindi a Ferrara, a sud della città.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti