Strada statale 308 di Fondo Valle Taro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 308
di Fondo Valle Taro
Strada Statale 308 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
Regioni  Emilia-Romagna
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioSS 62 presso Fornovo di Taro
FineSS 523 presso Roccamurata
Lunghezza24,850[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 1/03/1962 - G.U. 118 del 9/05/1962[2]
GestoreANAS (1962 - 2001) (2021 - )

Provincia di Parma (2001 - 2021)

La strada statale 308 di Fondo Valle Taro (SS 308), dal 2001 al 2021 strada provinciale 308 R di Fondovalle Taro (SP 308 R)[3], è una strada statale italiana il cui tracciato si snoda parallelamente al fiume Taro.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Ha origine dall'innesto sulla strada statale 62 della Cisa a poca distanza da Fornovo di Taro e segue a ritroso il percorso dello stesso fiume Taro sulla sponda destra. Il suo percorso si intreccia più di una volta con quello dell'A15 Parma-La Spezia.

La strada cambia sponda nei pressi di Solignano e prosegue sulla sponda sinistra fino al nuovo cambio che avviene nei pressi dello svincolo Borgotaro dell'A15 Pama-La Spezia. La strada si innesta quindi sulla strada statale 523 del Colle di Cento Croci non lontano da Roccamurata.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001 la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Emilia-Romagna, che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Parma[4].

Seguendo i DPCM del 21 novembre 2019, il 7 aprile 2021 la gestione è tornata ad ANAS che la riclassificherà per l'intero percorso SS 308 di Fondo Valle Taro.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Individuazione delle rete stradale di interesse regionale - Regione Emilia-Romagna (PDF), su gazzette.comune.jesi.an.it.
  2. ^ Decreto ministeriale dell'1/03/1962
  3. ^ ARS strade provinciali e comunali provincia di Parma, su regione.emilia-romagna.it, Regione Emilia-Romagna (archiviato dall'url originale il 21 aprile 2011).
  4. ^ L.R. 4 maggio 2001, n. 12 (art. 164), su burer.regione.emilia-romagna.it, Regione Emilia-Romagna - B.U. 58 del 7 maggio 2001 (archiviato dall'url originale il 13 novembre 2013).
  5. ^ Rientro Strade, su Anas S.p.A., 2 agosto 2018. URL consultato il 7 maggio 2021.