Strada statale 127 Settentrionale Sarda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Strada statale 127
Settentrionale Sarda
Strada Statale 127 Italia.svg
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regioni Sardegna Sardegna
SS 127 percorso.png
Dati
Classificazione Strada statale
Inizio Olbia
Fine SS 131 presso Sassari
Lunghezza 130,058[1] km
Provvedimento di istituzione Legge 17 maggio 1928, n. 1094
Gestore ANAS
La SS 127 all'altezza della stazione di Coghinas

La strada statale 127 Settentrionale Sarda (SS 127), è una strada statale italiana. È la più antica via di collegamento del nord della Sardegna.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La strada statale 127 venne istituita nel 1928 con il seguente percorso: "Terranova Pausania - Tempio Pausania - Laerru - Sassari - Porto Torres."[2]

Nel 1935 il percorso venne accorciato alla sua estremità occidentale e così definito: "Terranova Pausania - Tempio Pausania - Laerru - Martis - Innesto presso Sassari con la S.S. n. 131 in località Scala di Giocca."; il tratto abbandonato divenne parte della strada statale 131[3].

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Da Olbia a Tempio Pausania[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a Olbia, dalla strada statale 125 Orientale Sarda, e si snoda verso ovest attraverso l'interno dell'isola incontrando paesaggi suggestivi. Da Olbia la strada sale pian piano verso i rilievi centrali, toccando le località di Telti, Calangianus e Tempio Pausania. In questo tratto è particolarmente apprezzata dai mototuristi, in virtù delle innumerevoli curve e dei paesaggi spettacolari che attraversa. A Tempio Pausania la strada incrocia la strada statale 392 del Lago del Coghinas e la strada statale 133 di Palau.

Da Tempio Pausania a Sassari[modifica | modifica wikitesto]

Da Tempio Pausania il tracciato digrada verso le colline del nord dell'isola, supera il bivio per Bortigiadas (dopo il quale si diparte la strada statale 672 Sassari-Tempio a scorrimento veloce) e il fiume Coghinas presso Perfugas. Da Sa Contra alla località Monterenu si attraversa l'unico rettilineo presente su questa strada statale, chiamato anche "sa tirada longa". Prosegue quindi verso ovest, su un percorso piuttosto curvilineo dove sale di quota, e attraversa Laerru (dove diparte la strada statale 134 di Castel Sardo), Martis (dove diparte la strada statale 132 di Ozieri), Nulvi e Osilo. Dopo alcuni chilometri, digradando nuovamente, arriva infine a Sassari, terminando innestandosi sul vecchio tracciato della strada statale 131 Carlo Felice a ovest della città.[4]

Strada statale 127 bis Settentrionale Sarda[modifica | modifica wikitesto]

Strada statale 127 bis
Settentrionale Sarda
Strada Statale 127bis Italia.svg
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regioni Sardegna Sardegna
SS 127 bis percorso.png
Dati
Classificazione Strada statale
Inizio SS 131 presso Sassari
Fine Porto Conte
Lunghezza 46,937[1] km
Provvedimento di istituzione R.D. 18 aprile 1935[3]
Gestore ANAS

La strada statale 127 bis Settentrionale Sarda (SS 127 bis), è una strada statale italiana. Praticamente è la continuazione della strada statale 127 Settentrionale Sarda (da Sassari) verso la costa occidentale dell'isola, Alghero e la riviera del Corallo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La strada statale 127 bis venne istituita nel 1935 con il seguente percorso: "Sassari - Cantoniera Scala Cavalli - Alghero - Porto Conte."[3]

Percorso: da Sassari ad Alghero[modifica | modifica wikitesto]

Ha origine nel capoluogo, dall'ovest della città, intersecando dapprima la strada statale 131 Carlo Felice, e prosegue verso Alghero attraversando alcuni paesi tra cui Uri e passando nelle vicinanza del lago artificiale del Cuga. Giunta ad Alghero, l'attraversa in un tratto urbano lungo pochi km da est a nord, per proseguire, dopo aver toccato Fertilia prima e Maristella poi, fino alla baia di Porto Conte.

Recentemente, al tracciato originario tuttora esistente e di competenza ANAS, sono state effettuate delle rettifiche dall'abitato di Uri fino al bivio con la strada provinciale che collega Olmedo ad Alghero, abbattendo i tempi necessari a collegare il capoluogo di provincia alla città catalana in circa mezz'ora di macchina. Questo a patto di passare dalla strada provinciale che collega Sassari con Ittiri, che ha carattere di scorrimento veloce a due corsie. Il collegamento Sassari-Alghero è però più trafficato nella sua direttrice principale e più fluida, la strada statale 291 della Nurra.

Con la costruzione del nuovo tracciato della strada statale 131 Carlo Felice tra Sassari e Porto Torres, è variato il caposaldo iniziale della strada, ora posto in corrispondenza dell'intersezione con il nuovo tracciato della SS 131. I primi 1,652 km sono stati conseguenzialmente dismessi e ceduti al comune di Sassari.

Inizio tratto di competenza ANAS della SS 127 bis presso Porto Conte

Note[modifica | modifica wikitesto]