Strada statale 127 Settentrionale Sarda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 127
Settentrionale Sarda
Strada Statale 127 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
Regioni  Sardegna
Province  Sassari
Italia - mappa strada statale 127.svg
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioOlbia
FineSS 131 presso Sassari
Lunghezza130,058[1] km
Provvedimento di istituzioneLegge 17 maggio 1928, n. 1094
GestoreANAS
La SS 127 all'altezza della stazione di Coghinas

La strada statale 127 Settentrionale Sarda (SS 127), è una strada statale italiana. È la più antica via di collegamento del nord della Sardegna.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La strada statale 127 venne istituita nel 1928 con il seguente percorso: "Terranova Pausania - Tempio Pausania - Laerru - Sassari - Porto Torres."[2]

Nel 1935 il percorso venne accorciato alla sua estremità occidentale e così definito: "Terranova Pausania - Tempio Pausania - Laerru - Martis - Innesto presso Sassari con la S.S. n. 131 in località Scala di Giocca."; il tratto abbandonato divenne parte della strada statale 131[3].

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Da Olbia a Tempio Pausania[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a Olbia, dalla strada statale 125 Orientale Sarda, e si snoda verso ovest attraverso l'interno dell'isola incontrando paesaggi suggestivi. Da Olbia la strada sale pian piano verso i rilievi centrali, toccando le località di Telti, Calangianus e Tempio Pausania. In questo tratto è particolarmente apprezzata dai mototuristi, in virtù delle innumerevoli curve e dei paesaggi spettacolari che attraversa. A Tempio Pausania la strada incrocia la strada statale 392 del Lago del Coghinas e la strada statale 133 di Palau.

Da Tempio Pausania a Sassari[modifica | modifica wikitesto]

Da Tempio Pausania il tracciato digrada verso le colline del nord dell'isola, supera il bivio per Bortigiadas (dopo il quale si diparte la strada statale 672 Sassari-Tempio a scorrimento veloce) e il fiume Coghinas presso Perfugas. Prosegue quindi verso ovest, su un percorso piuttosto curvilineo dove sale di quota, e attraversa Laerru (dove diparte la strada statale 134 di Castel Sardo), Martis (dove diparte la strada statale 132 di Ozieri), Nulvi e Osilo. Dopo alcuni chilometri, digradando nuovamente, arriva infine a Sassari, terminando innestandosi sul vecchio tracciato della strada statale 131 Carlo Felice a ovest della città.[4]

Dettaglio[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]