Martis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Martis
comune
Martis – Stemma Martis – Bandiera
Martis – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Sardegna-Stemma.svg Sardegna
Provincia Provincia di Sassari-Stemma.png Sassari
Amministrazione
Sindaco Tiziano Antonio Gavino Lasia (lista civica) dal 6-6-2016
Territorio
Coordinate 40°46′42″N 8°48′31″E / 40.778333°N 8.808611°E40.778333; 8.808611 (Martis)Coordinate: 40°46′42″N 8°48′31″E / 40.778333°N 8.808611°E40.778333; 8.808611 (Martis)
Altitudine 295 m s.l.m.
Superficie 22,96 km²
Abitanti 536[1] (31-08-2015)
Densità 23,34 ab./km²
Comuni confinanti Chiaramonti, Laerru, Nulvi, Perfugas
Altre informazioni
Cod. postale 07030
Prefisso 079
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 090039
Cod. catastale E992
Targa SS
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona D, 1 475 GG[2]
Nome abitanti martesi
Patrono san Pantaleo
Giorno festivo 27 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Martis
Martis
Posizione del comune di Martis all'interno della provincia di Sassari
Posizione del comune di Martis all'interno della provincia di Sassari
Sito istituzionale

Martis (Maltis in sardo, Màlti in sassarese e gallurese) è un comune italiano di 536 abitanti della provincia di Sassari. Si trova nella regione storica dell'Anglona.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di San Pantaleo

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

La stazione ferroviaria di Martis, dal 1997 utilizzata solo a fini turistici

Nel comune è presente la stazione ferroviaria di Martis, posta lungo la ferrovia Sassari-Tempio-Palau, linea utilizzata in questo tratto sino al 1997 per i servizi di trasporto pubblico e successivamente per esclusivi impieghi turistici legati al Trenino Verde.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2015.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN248301507
Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna