Strada statale 382 di Chiaravalle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 382
di Chiaravalle
Strada Provinciale 171/1 e 171/2
Strada Provinciale 171 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
Regioni  Calabria
Dati
ClassificazioneStrada Provinciale
Inizioex SS 181 presso bivio per Squillace
FineChiaravalle Centrale
Lunghezza22,675[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 1/02/1962 - G.U. 97 del 13/04/1962[2]
GestoreTratte ANAS: nessuna (dal 2002 la gestione è passata alla Provincia di Catanzaro)

La ex strada statale 382 di Chiaravalle (SS 382), ora strada provinciale 171/1 ex SS 382 dalla progressiva 0+000 (innesto ex SS 181) alla progressiva 8+100 (bivio Palermiti) (SP 171/1)[3] e strada provinciale 171/2 ex SS 382 dalla progressiva 8+100 (bivio Palermiti) alla progressiva 22+675 (Chiaravalle) (SP 171/2)[4], è una strada provinciale italiana che si snoda nell'entroterra calabrese.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La strada ha origine dalla ex strada statale 181 di Maida e Squillace tra Vallefiorita e Squillace, e procede in direzione sud-ovest attraversando in sequenza i comuni di Palermiti, Centrache, Olivadi, Cenadi e San Vito sullo Ionio. Deviando verso sud, il tracciato giunge a Chiaravalle Centrale dove si innesta sulla strada statale 182 delle Serre Calabre.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2002 la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Calabria, che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Catanzaro[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Individuazione delle rete stradale di interesse regionale - Regione Calabria (PDF), su gazzette.comune.jesi.an.it.
  2. ^ Decreto ministeriale dell'1/02/1962
  3. ^ Provincia Catanzaro: chiusa strada numero 171/1, su cn24.tv, CN24.it.
  4. ^ Albo pretorio atto 2011-725 [collegamento interrotto], su provincia.catanzaro.it:8080, Provincia di Catanzaro.
  5. ^ L.R. 34 del 12/08/2002 (artt. 100-102) (PDF), su burc.regione.calabria.it, Regione Calabria - B.U. 15, suppl. str. 1 del 19/08/2002. URL consultato il 9 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).