Strada statale 382 di Chiaravalle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 382
di Chiaravalle
Strada Statale 382 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniCalabria Calabria
Dati
ClassificazioneStrada statale
Inizioex SS 181 presso bivio per Squillace
FineChiaravalle Centrale
Lunghezza22,675[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 1/02/1962 - G.U. 97 del 13/04/1962[2]
GestoreTratte ANAS: nessuna (dal 2002 la gestione è passata alla Provincia di Catanzaro)

La ex strada statale 382 di Chiaravalle (SS 382), ora strada provinciale 171/1 ex SS 382 dalla progressiva 0+000 (innesto ex SS 181) alla progressiva 8+100 (bivio Palermiti) (SP 171/1)[3] e strada provinciale 171/2 ex SS 382 dalla progressiva 8+100 (bivio Palermiti) alla progressiva 22+675 (Chiaravalle) (SP 171/2)[4], è una strada provinciale italiana che si snoda nell'entroterra calabrese.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La strada ha origine dalla ex strada statale 181 di Maida e Squillace tra Vallefiorita e Squillace, e procede in direzione sud-ovest attraversando in sequenza i comuni di Palermiti, Centrache, Olivadi, Cenadi e San Vito sullo Ionio. Deviando verso sud, il tracciato giunge a Chiaravalle Centrale dove si innesta sulla strada statale 182 delle Serre Calabre.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2002 la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Calabria, che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Catanzaro[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Individuazione delle rete stradale di interesse regionale - Regione Calabria (PDF), su gazzette.comune.jesi.an.it.
  2. ^ Decreto ministeriale dell'1/02/1962
  3. ^ Provincia Catanzaro: chiusa strada numero 171/1, CN24.it.
  4. ^ Albo pretorio atto 2011-725[collegamento interrotto], Provincia di Catanzaro.
  5. ^ L.R. 34 del 12/08/2002 (artt. 100-102) (PDF), Regione Calabria - B.U. 15, suppl. str. 1 del 19/08/2002. URL consultato il 9 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).