Strada statale 2 bis Via Cassia Veientana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Strada statale 2 bis
Via Cassia Veientana
Strada Statale 2bis Italia.svg
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regioni Lazio Lazio
Dati
Classificazione Strada statale
Inizio A90 presso Labaro
Fine ex SS 2 presso Le Rughe
Lunghezza 13,400 km
Provvedimento di istituzione D.M. 1294 del 09/08/1991 - G.U. 276 del 25/11/1991[1]
Gestore Astral (dal 2007)
Provincia di Roma (2001-2007)
ANAS (fino al 2001)

La ex strada statale 2 bis Via Cassia Veientana (SS 2 bis), ora strada regionale 2 bis Via Cassia Veientana (SR 2 bis), è una strada regionale italiana costituita da una variante dell'ex strada statale 2 Via Cassia. Si tratta di una superstrada a carreggiate separate, ciascuna con due corsie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu realizzata all'inizio degli anni settanta allo scopo di ridurre la mole di traffico che transitava sulla Via Cassia, dirottandone una parte direttamente sul raccordo. In realtà, il progetto originario allestito dall'Anas alla fine degli anni cinquanta prevedeva che la strada oltrepassasse il raccordo anulare per raggiungere l'abitato ricongiungendosi con viale Tor di Quinto, evitando Corso Francia. L'ipotesi fu scartata nel 1962, anche per la difficoltà di superare importanti dislivelli.[senza fonte]

La strada venne istituita con decreto ministeriale del 9 agosto 1991, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 25 novembre 1991, con il seguente itinerario: "Innesto G.R.A. - Innesto con la strada statale n. 2 in località Le Rughe"[1].

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 1º febbraio 2002 la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Lazio, che ha ulteriormente devoluto le competenze alla Provincia di Roma[2]. Dal 5 marzo 2007 la società Astral ha acquisito la titolarità di concessionario dell'infrastruttura[3].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La strada ha inizio dall'uscita 5 del Grande Raccordo Anulare di Roma e si sviluppa per complessivi 13 chilometri e 400 metri prima di ricongiungersi al tracciato principale della Via Cassia in località Le Rughe.

Si presenta come una strada a carreggiata doppia con due corsie per senso di marcia, priva di incroci a raso. Il primo svincola che si incontra è in corrispondenza dell'intersenzione con via della Giustiniana, che permette di raggiungere Prima Porta da una direzione e La Storta dall'altra. Lo svincolo successivo permette l'accesso a via di Santa Cornelia e alla località di Castel de'Ceveri, mentre il terzo svincolo è in corrispondenza della SP 12/a, da cui si può raggiungere Formello e l'Olgiata. La strada termine senza soluzione di continuità sulla ex strada statale 2 Via Cassia all'altezza delle Rughe, dove la stessa assume l'aspetto strutturale tipico della ex SS 2 bis in tutto il suo percorso fino a Monterosi.

Tabella percorso[modifica | modifica wikitesto]

STRADA STATALE 2 bis
Via Cassia Veientana
Tipo Indicazione ↓km↓ Provincia
AB-Vzw-blau.svg Autostrada A90 Italia.svg Grande Raccordo Anulare di Roma
Sinnbild Innerorts.svg Roma-Grottarossa Italian traffic signs - ospedale.svg Ospedale Sant'Andrea
0,0 RM
AB-AS-blau.svg Prima Porta 2,4
AB-AS-blau.svg Castel de' Ceveri - Prima Porta 6,9
AB-AS-blau.svg Formello - Olgiata 10,3
AB-Vzw-blau.svg Strada Statale 2 Italia.svg Via Cassia - Cesano 13,4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Provvedimenti concernenti la dismissione e la classificazione di strade statali, Gazzetta Ufficiale n. 276 del 25/11/1991.
  2. ^ L.R. 14 del 06/08/1999 (art. 124-125) (ZIP), Regione Lazio.
  3. ^ Deliberazione n. 17/2010/PRS (PDF), Corte dei conti, pp. 13-15.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]