Strada statale 636 di Palombara

Da Wikipedia.
Strada statale 636
di Palombara
Strada Statale 636 Italia.svg
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regioni Lazio Lazio
Dati
Classificazione Strada statale
Inizio SS 4 presso Borgo Quinzio
Fine SS 5 presso Tivoli
Lunghezza 33,350[1] km
Provvedimento di istituzione D.M. 25/06/1971 - G.U. 225 del 7/09/1971[2]
Gestore Tratte ANAS: nessuna (dal 2002 la gestione è passata alla Provincia di Roma)

La ex strada statale 636 di Palombara (SS 636), ora strada provinciale 636 di Palombara (SP 636)[3], è una strada provinciale italiana il cui percorso è compreso nella Provincia di Rieti e nella Provincia di Roma.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Ha origine dalla Strada statale 4 Via Salaria nei pressi di Borgo Quinzio, frazione di Fara Sabina. Dopo appena 1,350 km, l'arteria abbandona la Provincia di Rieti ed entra nella Provincia di Roma. La strada prosegue quindi in direzione sud attraversando i centri abitati di Moricone, Palombara Sabina, lambendo i centri di Marcellina e Guidonia Montecelio, per poi innestarsi sulla Strada statale 5 Via Tiburtina Valeria nel comune di Tivoli, precisamente nella popolosa località di Villanova.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2002 la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Lazio, che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Roma[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Individuazione delle rete stradale di interesse regionale - Regione Lazio.
  2. ^ Decreto ministeriale del 25/06/1971
  3. ^ Elenco strade provinciali: zona nord, Provincia di Roma.
  4. ^ Deliberazione n. 17/2010/PRS, Corte dei conti, pp. 13-15.