Strada statale 188 dir/B Centro Occidentale Sicula

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 188 dir/B
Centro Occidentale Sicula
Strada Statale 188dir-B Italia.svg
Denominazioni successiveStrada Statale 624 Palermo-Sciacca
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniSicilia Sicilia
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioSS 188 presso Portella Misilbesi
FineSS115 presso Sciacca
Lunghezza22,000[1] km
Provvedimento di istituzioneD.P.R. 27 maggio 1953, n. 782[2]
GestoreTratte ANAS: nessuna (il tratto tra bivio San Bartolo e Sciacca fu inserito nell'itinerario della SS 115 e nel 1989 il restante tratto fu inserito in quello della SS 624)

La strada statale 188 dir/B Centro Occidentale Sicula (SS 188 dir/B) era una strada statale italiana che collegava la SS 188 con Sciacca.

Si trattava di una diramazione della SS 188 che si distaccava all'altezza di Portella Misilbesi per proseguire in direzione sud, raggiungendo Sciacca.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La strada statale 188 dir/B venne istituita nel 1953 con il seguente percorso: "Portella Misilbesi - Sciacca."[2]

Il tratto compreso tra il bivio San Bartolo e Sciacca, fu inserito nel tratto ammodernato della strada statale 115 Sud Occidentale Sicula, mentre nel 1989 con l'istituzione della strada statale 624 Palermo-Sciacca[3], il rimanente tratto, da Portella Misilbesi al Bivio San Bartolo, è stato integrato nella nuova strada statale, completando la riclassificazione dell'infrastruttura.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Resoconto stenografico 231ª seduta pubblica - mercoledì 30 marzo 1960 (PDF), senato.it, p. 68.
  2. ^ a b Decreto del presidente della Repubblica 27 maggio 1953, n. 782, articolo 1, in materia di "Classificazione nella rete statale di strade del Mezzogiorno per la lunghezza di circa 3000 chilometri."
  3. ^ Risposte scritte ad interrogazioni (pervenute dal 6 al 12 ottobre 1994) (PDF), senato.it.