Strada statale 279 Silana di Rose

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 279
Silana di Rose
Strada Statale 279 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniCalabria Calabria
Dati
ClassificazioneStrada statale
Inizioex SS 19 presso Montalto Stazione
FineSS 107 presso Camigliatello Silano
Lunghezza44,618[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 16/11/1959 - G.U. 41 del 18/02/1960[2]
GestoreTratte ANAS: nessuna (dal 2002 la gestione è passata alla Provincia di Cosenza)

La ex strada statale 279 Silana di Rose (SS 279), ora strada provinciale 247 ex SS 279 Rose (SP 247)[3], è una strada provinciale italiana, il cui percorso si snoda in Calabria.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

L'arteria ha inizio a Montalto Stazione, frazione di Montalto Uffugo, distaccandosi dalla ex strada statale 19 delle Calabrie. Il tracciato supera il fiume Crati e raggiunge Rose, proseguendo nel suo addentramento nella Sila.

Dopo pochi chilometri è presente l'innesto della ex strada statale 559 di Luzzi, poco prima di raggiungere il varco di San Mauro (1.187 m s.l.m.). Il tracciato devia quindi in direzione sud fino ad incrociare la ex strada statale 648 del Valico di Monte Scuro nei pressi di Moccone e terminare infine il proprio percorso ad un quadrivio con la ex strada statale 279 di Monte Curcio e con due rampe di accesso alla strada statale 107 Silana Crotonese.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2002 la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Calabria, che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Cosenza[4].

Strada statale 279 dir di Monte Curcio[modifica | modifica wikitesto]

Strada statale 279 dir
di Monte Curcio
Strada Statale 279dir Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniCalabria Calabria
Dati
ClassificazioneStrada statale
Inizioex SS 279-SS 107 presso monte Curcio
FineCamigliatello Silano
Lunghezza2,200[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 133 del 14/03/1990 - G.U. 84 del 10/04/1990[5]
Gestoredal 2002 la gestione è passata alla Provincia di Cosenza

La ex strada statale 279 dir di Monte Curcio (SS 279 dir), ora strada provinciale 249 ex SS 279 dir Monte Curcio (SP 249)[3], è una strada provinciale italiana, il cui percorso si snoda in Calabria.

Si tratta della prosecuzione della strada statale 279 Silana di Rose che, dopo lo svincolo della strada statale 107 Silana Crotonese dove termina, prosegue verso il monte Curcio, terminando il proprio percorso nella frazione di Camigliatello Silano, dove si innesta sulla ex strada statale 648 del Valico di Monte Scuro.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2002 la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Calabria, che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Cosenza[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Individuazione delle rete stradale di interesse regionale - Regione Calabria (PDF), su gazzette.comune.jesi.an.it.
  2. ^ Decreto ministeriale del 16/11/1959
  3. ^ a b Allegato D - Elenco delle strade provinciali al 31/12/2010 (PDF), Provincia di Cosenza.
  4. ^ a b L.R. 34 del 12/8/2002 (artt. 100-102) (PDF), Regione Calabria - B.U. 15 Suppl.Str. 1 del 19/8/2002. URL consultato l'11 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  5. ^ Provvedimenti concernenti la classificazione e la declassificazione di strade statali, Gazzetta Ufficiale n. 84 del 10/04/1990.