Strada statale 660 di Acri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 660
di Acri
Strada Statale 660 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniCalabria Calabria
Dati
ClassificazioneStrada statale
Inizioex SS 559 presso bivio Luzzi
FineSS 177 presso bivio Gallopane
Lunghezza43,143[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 2199 del 16/03/1989 - G.U. 103 del 05/05/1989[2]
GestoreANAS (1989-)

La strada statale 660 di Acri (SS 660) è una strada statale italiana, il cui percorso si snoda in Calabria che prende il nome dall'omonimo comune che attraversa.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

L'arteria nasce nei pressi di Luzzi staccandosi dalla ex Strada statale 559 di Luzzi. Da qui batte verso nord raggiungendo la città di Acri da cui prende il nome, proseguendo poi verso est addentrandosi nella Sila, fino a congiungersi con la Strada statale 177 Silana di Rossano al bivio Gallopane, non lontano dal Lago di Cecita.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Con il decreto del Ministro dei lavori pubblici 2199 del 16 marzo 1989 viene classificata come strada statale con i seguenti capisaldi di itinerario: "Innesto s.s. n. 559 al bivio Luzzi - Ponte Mucone - Scanzata di Cosenza - Acri - Innesto s.s. n. 177 al bivio Gallopane"[2].

È in atto la costruzione di un nuovo tracciato come superstrada a due corsie per senso di marcia che da Acri percorre le montagne che si divide nella strada vecchia e la diramazione che si va ad innestare con l'Autostrada A2 Salerno-Reggio Calabria presso lo svincolo di Sibari.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti