Strada statale 146 di Chianciano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 146
di Chianciano
Strada Statale 146 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniUmbria Umbria
Toscana Toscana
Dati
ClassificazioneStrada statale
Inizioex SS 71 presso stazione di Chiusi-Chianciano Terme
FineSan Quirico d'Orcia
Lunghezza46,870[1] km
Provvedimento di istituzioneD.P.R. 22 giugno 1950, n. 600[2]
GestoreTratte ANAS: nessuna (dal 2001 la gestione è passata alla Regione Umbria, che ha ulteriormente devoluto le competenze alla Provincia di Perugia, e alla Provincia di Siena)

La ex strada statale 146 di Chianciano (SS 146), ora strada regionale 146 di Chianciano (SR 146)[3] in Umbria e strada provinciale 146 di Chianciano (SP 146)[4] in Toscana, è una strada regionale e provinciale italiana di collegamento interregionale tra Umbria e Toscana.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La strada statale 146 venne istituita nel 1950 con il seguente percorso: "Innesto con la n. 71 presso la stazione di Chiusi - Terme di Chianciano."[2] Nel 1959 vi venne aggiunto un ulteriore tronco così definito: "Chianciano - Innesto S.S. n. 2 presso San Quirico d'Orcia."[5]

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001, la gestione del tratto umbro è passata dall'ANAS alla Regione Umbria che ha poi ulteriormente devoluto le competenze alla Provincia di Perugia, mantenendone comunque la titolarità[6]; nello stesso anno la gestione del tratto toscano è passata alla Regione Toscana che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Siena[7].

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La strada ha origine distaccandosi dalla ex strada statale 71 Umbro Casentinese Romagnola nel comune di Città della Pieve in località Po' Bandino. Dopo poche centinaia di metri abbandona l'Umbria ed entrando nella provincia di Siena raggiunge Chiusi Scalo, dove incrocia la ex strada statale 321 del Polacco, e poi Chiusi dove incrocia la ex strada statale 326 di Rapolano.

Proseguendo in direzione ovest, la strada incrocia l'A1 Milano-Napoli nei pressi dello svincolo di Chiusi-Chianciano Terme (dove si distacca la ex strada statale 478 di Sarteano) prima di raggiungere la stessa Chianciano Terme. Dopo aver lambito Montepulciano, l'arteria si addentra nella val d'Orcia e tocca Pienza e San Quirico d'Orcia dove termina innestandosi sulla ex strada statale 2 Via Cassia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Individuazione delle rete stradale di interesse regionale - Regione Toscana (PDF), su gazzette.comune.jesi.an.it.
  2. ^ a b Decreto del presidente della Repubblica 22 giugno 1950, n. 600, in materia di "Classificazione nella rete delle strade statali della strada che dall'innesto con la statale n. 71 presso la stazione di Chiusi-Terme di Chianciano porta alle Terme di Chianciano."
  3. ^ Sommario - Anno XII Supplemento al n. 248 del 30/10/2010 (PDF), Regione Umbria, p. 57.
  4. ^ Classificazione delle strade provinciali (JPG)[collegamento interrotto], Provincia di Siena.
  5. ^ Decreto ministeriale del 16/11/1959
  6. ^ L.R. n. 3 del 2/03/1999[collegamento interrotto], Regione Umbria - B.U. ed. str. 15 del 10/03/1999.
  7. ^ D.C.R. 19 dicembre 2000, n. 274[collegamento interrotto], Regione Toscana.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]