Stazione di Chiusi-Chianciano Terme

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiusi-Chianciano Terme
stazione ferroviaria
Stazione di Chiusi 08 01.jpg
Fabbricato viaggiatori
Stato Italia Italia
Localizzazione Chiusi
Coordinate 43°00′09″N 11°57′28.08″E / 43.0025°N 11.9578°E43.0025; 11.9578Coordinate: 43°00′09″N 11°57′28.08″E / 43.0025°N 11.9578°E43.0025; 11.9578
Stato attuale In uso
Linee Firenze-Roma
Empoli-Siena-Chiusi
Ellera-Tavernelle-Chiusi mai completata
Tipo Stazione in superficie, passante, di diramazione
Interscambi Autobus urbani ed extraurbani
Dintorni Terme di Chianciano

La stazione di Chiusi-Chianciano Terme è la stazione della linea storica Firenze-Roma ubicata nel comune di Chiusi e che è posta al servizio anche di Chianciano Terme, da cui la nomenclatura composita. È anche capolinea della Ferrovia Empoli-Siena-Chiusi.

La gestione degli impianti è affidata a Rete Ferroviaria Italiana società del gruppo Ferrovie dello Stato, che classifica la stazione nella categoria "Silver".[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione di Chiusi risale al XIX secolo.

Il modesto fabbricato viaggiatori originario, distrutto durante la seconda guerra mondiale, venne sostituito da un edificio in stile moderno al termine del conflitto, inaugurato nel 1947[2].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

All'interno del territorio senese, la stazione riveste un ruolo di rilievo, sia per la sua posizione strategica di incrocio fra le due linee, sia perché è collegata con la Direttissima Firenze-Roma grazie alle interconnessioni Chiusi Nord e Chiusi Sud.

Vi fermano così tutti i treni regionali sulle direttrici Firenze-Chiusi e Firenze-Roma (la gran parte sono cadenzati grazie alla progressiva introduzione del "Memorario") e vi fanno capolinea i regionali da e per Siena; in più fermano numerosi treni a lunga percorrenza, in larga parte Intercity.

La stazione dispone di sette binari passanti per i convogli passeggeri, più molti altri riservati al transito merci e alla sosta dei convogli. Generalmente il primo e il secondo binario sono utilizzati come capolinea per i regionali della linea per Siena, mentre il terzo e il quarto sono impiegati per i treni a lunga percorrenza che viaggiano sulla linea lenta Firenze-Roma, mentre quelli più remoti per gli altri regionali che vi fanno capolinea.

Il fabbricato passeggeri dispone di una sala di attesa con biglietteria, edicola e pannelli informativi sui treni in arrivo e partenza, è dotata di un sottopassaggio con nuovi ascensori per accedere ai sette binari. Inoltre, adiacente al fabbricato, si trova un ampio edificio della Polizia ferroviaria.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione dispone di:

  • Biglietteria Biglietteria
  • Accessibile Accessibilità per portatori di handicap
  • Biglietteria Capolinea autolinee
  • Bar Bar
  • Sottopassaggio Sottopassaggio
  • Ascensori Ascensori
  • Edicola Edicola
  • WC Servizi igienici

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ www.rfi.it, Stazioni della Toscana, rfi.it. URL consultato il 05-12-2012.
  2. ^ Bellomi, Cuttica, op. cit., p. 79

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carlo Bellomi, Amedeo Cuttica, La ricostruzione delle F.S. alla fine del 1947, in "Ingegneria Ferroviaria" anno III n. 1 (gennaio 1948), pp. 73–88.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]