InterCity (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'InterCity (IC) in Italia è la categoria di servizio assegnata ai treni costituiti da convogli con velocità massima di 200 km/h che collegano città importanti viaggiando su linee tradizionali (non ad alta velocità) con un numero ridotto di fermate in stazioni intermedie e con la prenotazione obbligatoria del posto a sedere.

I servizi InterCity rientrano in un contratto di servizio stipulato tra Trenitalia e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti italiano: il Ministero sovvenziona infatti questi treni al fine di mantenere attive le relazioni che non potrebbero essere sostenute unicamente con gli incassi provenienti dalla vendita dei titoli di viaggio e al contempo garantisce un servizio universale di base a prezzi calmierati.

Le sotto-categorie[modifica | modifica wikitesto]

Convoglio InterCity

InterCity[modifica | modifica wikitesto]

In Italia, la categoria di treno InterCity (IC) è intermedia tra quella di Frecciabianca e quella di treno regionale, ed è quella di livello più basso tra le categorie di treni a prenotazione[1]. I treni InterCity collegano oltre 200 città italiane[2], e prevedono due livelli di servizio, cioè 1ª e 2ª classe. La numerazione sull'orario ferroviario è compresa tra 500 e 749.

InterCity Notte[modifica | modifica wikitesto]

I treni InterCity Notte (ICN) sono treni InterCity in servizio notturno a lunga percorrenza, dotati, oltre ai consueti allestimenti diurni oppure in luogo di essi, di carrozze cuccette e letto. La loro numerazione va da 750 a 799 per i treni dotati di postazioni sia diurne che notturne e da 1500 a 1999 per i treni composti da sole carrozze letto o cuccette.

InterCity Plus[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2005 fino al 2009 è esistita anche la categoria di InterCity Plus (ICplus) che utilizzava carrozze ammodernate e dal 2008 prevedeva la prenotazione obbligatoria. A partire dal 2009 tutte le carrozze sono state ammodernate, quindi la distinzione tra IC e ICplus non è più stata utilizzata.

Quasi tutti i treni di categoria InterCity e InterCity Plus avevano fino al 2009 una denominazione, che poteva riferirsi a luoghi che attraversavano, ad esempio l'ICplus 507 Torino-Reggio Calabria, denominato Sila, e l'ICplus 717 Bolzano-Lecce, denominato Adige, oppure a personaggi famosi legati o meno alle località servite, come l'ICplus 564 Pescara-Milano, denominato Leopardi.

Le tratte[modifica | modifica wikitesto]

Le relazioni Intercity attive nel 2020 sono 90. Si tratta soprattutto di corse svolte sulle principali linee ferroviarie italiane con orario cadenzato:

  • Linea Tirrenica Nord: collegamenti Milano - Genova - La Spezia - Livorno e viceversa, Milano - Genova - Ventimiglia e viceversa, Torino - Genova - Salerno e viceversa, Ventimiglia - Roma e viceversa, Sestri Levante - Napoli e viceversa.
  • Linea Tirrenica Sud: collegamenti Roma - Reggio Calabria e viceversa, Roma - Siracusa/Palermo e viceversa, Roma - Potenza - Taranto e viceversa.
  • Linea Adriatica: collegamenti Milano - Lecce/Taranto e viceversa, Bologna - Bari/Lecce e viceversa, Milano - Pescara e viceversa.

Sono poi disponibili alcuni collegamenti non cadenzati:

  • Milano - Terni e viceversa
  • Roma - Perugia/Ancona e viceversa
  • Roma - Salerno e viceversa;
  • Roma - Firenze e viceversa
  • Milano - Napoli/Reggio Calabria e viceversa
  • Roma - Bari/Lecce e viceversa
  • Roma - Trieste e viceversa
  • Reggio Calabria - Catanzaro - Crotone - Taranto e viceversa
  • Milano - Torino e viceversa


Le relazioni Intercity Notte attive sono circa 20 corse feriali e 4 periodiche che collegano tutte il Nord con il Sud e viceversa.

  • Torino - Salerno (via Genova/Grosseto/Roma) e viceversa
  • Torino - Salerno/Reggio Calabria (via Milano/Firenze/Roma) e viceversa
  • Milano - Lecce/Taranto e viceversa
  • Milano - Siracusa/Palermo e viceversa
  • Roma - Siracusa/Palermo e viceversa
  • Roma - Udine - Trieste e viceversa
  • Roma - Bolzano e viceversa (periodico)
  • Roma - Lecce e viceversa (periodico)

Tratte InterCity e InterCity Notte ora soppresse[modifica | modifica wikitesto]

  • ICN758 Milano Centrale-Piacenza-Parma-Reggio Emilia-Modena-Bologna Centrale-Rimini-Ancona-Pescara-Vasto S. Salvo-Termoli-San Severo-Foggia-Cerignola Campagna-Barletta-Trani-Bari Centrale-Gioa del Colle-Taranto-Metaponto-Policoro Tursi-Trebisacce-Sibari-Corigliano-Rossano-Cariati-Cirò-Crotone-Cutro-Botricello-Cropani-Catanzaro Lido-Monasterace Stilo-Roccella Jonica-Gioiosa Jonica-Siderno-Locri-Bovalino-Brancaleone-Melito di Porto Salvo-Reggio Calabria Centrale

Materiale rotabile e allestimenti[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2017 è iniziata un'operazione di restyling per i treni IC e ICN, con l'adozione di due nuove livree dedicate.[3]

Dal 2018 sono entrate in circolazione composizioni che prevedono l'utilizzo di carrozze UIC-Z1 in precedenza dedicate ai servizi Frecciabianca, a causa della progressiva sostituzione di questi ultimi con servizi Frecciargento. A transizione completata, gli InterCity saranno virtualmente uguali ai precedenti Frecciabianca, con le sole differenze della livrea e della carrozza ristorante assente.

Attuale[modifica | modifica wikitesto]

Storico[modifica | modifica wikitesto]

Il servizio di ristorazione era in origine effettuato da carrozze WR Ristorante e Self-Service, sostituito poi dal servizio minibar con carrellino.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]