Hitachi Blues

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Blues (HTR.312 / HTR.412)
Elettrotreno
Anni di progettazione 2019-2020
Anni di costruzione dal 2020
Anni di esercizio dal 2021 (previsto)
Quantità prodotta 43 (previsti)
Costruttore Hitachi Rail
Convoglio
Lunghezza 66,88 m (3 casse)
86,08 m (4 casse)
Capacità 219 posti (3 casse)
306 posti (4 casse)
Velocità massima omologata 160 km/h
Alimentazione 3 kV CC - Diesel - Batterie di potenza
Dati tratti da:
[1]

L'Hitachi Blues (ufficialmente HTR.312 o HTR.412 a seconda del numero di casse[2][3]), è un elettrotreno multi-alimentazione sviluppato e prodotto da Hitachi Rail.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Viene sviluppato da Hitachi Rail in risposta ad una gara di Trenitalia del 2017, per dei treni passeggeri dotati di propulsione interna autonoma utilizzabile in alternativa alla linea aerea di contatto.
La commessa venne preliminarmente assegnata a Stadler Rail nel 2018, ma in fase di negoziazione rilancio passò ad Hitachi.
Successivamente i due concorrenti principali, Stadler stessa e Alstom, presentarono due ricorsi separati al tribunale amministrativo del Lazio, accusando l'azienda ferroviaria di aver accordato ingiustificatamente un trattamento di favore ad Hitachi.
Nel gennaio 2019 il TAR si pronunciò in favore di Hitachi, respingendo il successivo ricorso nel giugno 2020.
La commessa assegnata, del valore di 1,6 miliardi di euro, prevede la fornitura iniziale di 43 convogli fino ad un minimo di 70 ed un massimo di 135 complessivi.[4][5]

La produzione avviene negli stabilimenti Hitachi Rail di Pistoia, Napoli e Reggio Calabria.[6]

Il 24 e 25 settembre 2020 presso lo stabilimento Hitachi Rail di Pistoia è stata effettuata una prima presentazione, tramite modello in scala, alle associazioni attive nella tutela dei consumatori e delle persone con disabilità. La presentazione ufficiale tramite mockup è prevista per fine ottobre 2020 a Milano.[7]

La mattina del 26 Novembre 2020 il primo complesso (HTR.412 001) viene rimorchiato dallo stabilimento Hitachi di Pistoia ai laboratori ferroviari di Osmannoro (Italcertifer/Italferr), per prove di pesatura e sghembatura; il 16 dicembre viene riportato in Hitachi, con programma di iniziare i test per l'AMIS nel corso del 2021, con entrata in servizio commerciale prevista per l'ultimo trimestre dello stesso anno;[8][9][10] a febbraio 2021, l'inizio delle consegne viene confermato come atteso per fine anno anche dall'assessore ai trasporti della Regione Toscana.[11]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il Blues è basato sulla piattaforma denominata da Hitachi Rail "Masaccio" ed è un convoglio articolato formato da 3 o 4 casse a piano singolo su carrelli Jakobs, alimentabile dai generatori Diesel, da catenaria a 3 kV CC o da batterie di potenza.[1][12] La classificazione ufficiale dei convogli è HTR.312 per la versione a 3 casse, e HTR.412 per quella a 4, dove in HTR la "H" starebbe per hybrid (quindi Hybrid Treno Rapido).

Esteticamente richiama gli Hitachi Rock sia nell'aspetto dei frontali che nelle ampie porte ad anta singola.[13]

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Risultano commissionati in totale 43 convogli da parte di Trenitalia su un totale di 135 stabiliti in accordo quadro. Questi saranno distribuiti in: Lazio (3 treni), Sardegna (12 treni)[14], Sicilia (17 treni), Toscana (11 treni) e Valle d'Aosta (4 treni).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Treno regionale, su hitachirail.com. URL consultato il 2 ottobre 2020.
  2. ^ http://www.ferrovie.it/portale/articoli/10059/pdf
  3. ^ ferrovie.info/index.php/it/42-primo-piano/16508-ferrovie-ecco-il-nuovo-blues-di-hitachi-rail-per-trenitalia
  4. ^ Nuovi treni Diesel per Trenitalia, il Tar conferma Hitachi, su reportpistoia.com, 30 gennaio 2019. URL consultato il 2 ottobre 2020.
  5. ^ Tar Lazio: respinto ricorso Alstom per aggiudicazione di Trenitalia a Hitachi Rail Italy della gara per convogli per servizio regionale, su ferpress.it, 15 giugno 2020. URL consultato il 2 ottobre 2020.
  6. ^ I nuovi treni ibridi regionali. Saranno prodotti negli stabilimenti Hitachi di Pistoia, Napoli e Reggio Calabria, su fsnews.it, 5 gennaio 2020. URL consultato il 2 ottobre 2020.
  7. ^ Anteprima del nuovo treno regionale di Trenitalia alle associazioni. La presentazione ufficiale a pubblico e stampa in programma per fine ottobre, su fsnews.it, 25 settembre 2020. URL consultato il 2 ottobre 2020.
  8. ^ Pronto il primo convoglio "Blues" di Trenitalia | Gazzetta dei Trasporti
  9. ^ http://www.ferrovie.it/portale/articoli/10123
  10. ^ ferrovie.info/index.php/it/13-treni-reali/16771-ferrovie-il-primo-blues-di-trenitalia-rientra-in-hitachi-rail
  11. ^ http://www.ferrovie.info/index.php/it/13-treni-reali/17374-ferrovie-la-toscana-tra-potenziamento-di-nodi-e-servizi-e-i-blues-in-arrivo
  12. ^ La tecnica professionale, CIFI, numero 11, novembre 2019.
  13. ^ Hitachi Rail, il prossimo treno si chiamerà Blues, su reportpistoia.com, 3 dicembre 2019. URL consultato il 2 ottobre 2020.
  14. ^ Treni, oltre 62 mln di euro per la nuova flotta. Il Presidente Solinas: "Rete ferroviaria moderna ed efficiente per mobilità e sviluppo ecosostenibile", su regione.sardegna.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]