Strada statale 633 Mammianese-Marlianese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 633
Mammianese-Marlianese
Strada Statale 633 Italia.svg
Denominazioni successiveStrada provinciale 633 Mammianese Marlianese
Localizzazione
StatoItalia Italia
Regioni  Toscana
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioSS 66 presso Mammiano
FineMontecatini Terme
Lunghezza38,675[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 10/07/1971 - G.U. 231 del 14/09/1971[2]
GestoreANAS (1971-2001)

La ex strada statale 633 Mammianese-Marlianese (SS 633), ora strada provinciale 633 Mammianese Marlianese (SP 633)[3] era una strada statale italiana, interamente contenuta nella provincia di Pistoia. Attualmente è classificata come strada provinciale.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Ha origine nella frazione di Mammiano dalla ex strada statale 66 Pistoiese, nel comune di San Marcello Pistoiese. È una strada tipicamente di montagna, che raggiunge diverse frazioni, quali Prataccio e Prunetta (nel comune di Piteglio), Margine di Momigno, Femminamorta, Panicagliora e Goraiolo (nel comune di Marliana), prima di raggiungere Marliana e scendere in Valdinievole nel centro abitato di Montecatini Terme.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Già contemplata nel piano generale delle strade aventi i requisiti di statale del 1959[4], è solo col decreto del Ministro dei lavori pubblici del 10 luglio 1971 che viene elevata a rango di statale con i seguenti capisaldi d'itinerario: "Innesto strada statale n. 66 presso Colonna di Mamiano - Piteglio - Prataccio - Marliana - Montecatini Terme"[2].

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001, la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Toscana che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Pistoia[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 settembre 2001 - Modifiche al decreto legislativo 29 ottobre 1999, n. 461, che individua la rete autostradale e stradale nazionale, in attuazione dell'art. 20 della legge 24 novembre 2000, n. 340 - Allegato, su gazzettaufficiale.it, Gazzetta Ufficiale n. 226 del 28 settembre 2001.
  2. ^ a b Decreto ministeriale 10 luglio 1971 - Classificazione tra le statali di una strada in provincia di Pistoia, su gazzettaufficiale.it, Gazzetta Ufficiale n. 231 del 14 settembre 1971.
  3. ^ Elenco strade provinciali e regionali (PDF), su provincia.pistoia.it, Provincia di Pistoia (archiviato dall'url originale il 20 marzo 2013).
  4. ^ Al numero 67 nel Decreto ministeriale 27 marzo 1959 - Approvazione del piano generale delle strade aventi i requisiti di statali, comprendente le strade già classificate statali e quelle da classificare tali, gradualmente, a norma della legge 12 febbraio 1958, n. 126, su gazzettaufficiale.it, Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 30 luglio 1959.
  5. ^ D.C.R. 19 dicembre 2000, N. 274, su regione.toscana.it, Regione Toscana. URL consultato il 25 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 22 dicembre 2015).