Strada statale 606 di Vibo Valentia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 606
di Vibo Valentia
Strada Statale 606 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniCalabria Calabria
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioVibo Valentia
FineA2 uscita Sant'Onofrio-Vibo Valentia
Lunghezza7,030[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 09/02/1970 - G.U. 162 del 01/07/1970[2]
GestoreANAS (1970-2002)

La ex strada statale 606 di Vibo Valentia (SS 606), ora strada provinciale ex SS 606 Vibo Valentia-Sant'Onofrio (SP ex SS 606)[3], era una strada statale italiana, il cui percorso si snodava per intero nella provincia di Vibo Valentia. Attualmente è classificata come strada provinciale.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Rappresenta l'accesso stradale dal centro abitato di Vibo Valentia allo svincolo di Sant'Onofrio-Vibo Valentia dell'A2 Salerno-Reggio Calabria.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Venne istituita col decreto del Ministro dei lavori pubblici del 9 febbraio 1970, con i seguenti capisaldi d'itinerario: "Innesto strada statale n. 18 a Vibo Valentia - Castelluccio - svincolo Autostrada Salerno-Reggio Calabria in località Vaccarizzu di S. Onofrio"[2].

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2002 la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Calabria, che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Vibo Valentia[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 settembre 2001 - Modifiche al decreto legislativo 29 ottobre 1999, n. 461, che individua la rete autostradale e stradale nazionale, in attuazione dell'art. 20 della legge 24 novembre 2000, n. 340 - Allegato, Gazzetta Ufficiale n. 226 del 28 settembre 2001.
  2. ^ a b Decreto ministeriale 9 febbraio 1970 - Classificazione tra le statali di una strada in provincia di Catanzaro, Gazzetta Ufficiale n. 162 del 1º luglio 1970.
  3. ^ Elenco strade provinciali, Provincia di Vibo Valentia.
  4. ^ L.R. 34 del 12 agosto 2002 (artt. 100-102) (PDF)[collegamento interrotto], Regione Calabria - B.U. 15, suppl. str. 1 del 19 agosto 2002.