Strada statale 27 del Gran San Bernardo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 27
del Gran San Bernardo
Strada Statale 27 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
Regioni  Valle d'Aosta
Italia - mappa strada statale 27.svg
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioAosta
FineColle del Gran San Bernardo
Lunghezza33,910 km
Provvedimento di istituzioneLegge 17 maggio 1928, n. 1094
GestoreTratte ANAS: intera estensione, tranne il tratto urbano di Aosta
Percorso
Strade europeeItalian traffic signs - strada europea 27.svg

La strada statale 27 del Gran San Bernardo (SS 27) (in francese, Route nationale 27 du Grand-Saint-Bernard o RN 27[1]) è una strada statale italiana.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Ha origine dalla SS26 nel capoluogo valdostano, e prosegue risalendo la Valpelline e la Valle del Gran San Bernardo.

Attraversa, nell'ordine, i comuni di Gignod, Étroubles, Saint-Oyen e Saint-Rhémy-en-Bosses, e arriva al confine di Stato al Colle del Gran San Bernardo, dove prosegue in Svizzera come Strada principale 21.

Poco prima di Saint-Léonard, diparte il Traforo del Gran San Bernardo che, permettendo di evitare il tracciato del colle, conduce anch'esso in Svizzera.

Fa parte dell'itinerario internazionale E27 (il numero della statale e dell'itinerario europeo coincidono ma non intenzionalmente), che da Belfort conduce ad Aosta.

Il bivio per la Valpelline à Variney (Gignod)

Raccordo A5-SS 27[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Autostrada A5 (Italia) § Raccordo A5-SS 27.

Il raccordo tra l'autostrada A5 e la SS27 del Gran San Bernardo è un percorso, classificato autostradale[2], di 7,9 km che per la maggior parte (6761 m) corre in galleria[3] e serve a evitare l'ingresso nel centro abitato di Aosta.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bollettino ufficiale della regione autonoma Valle d'Aosta - N.1, gennaio 2014.
  2. ^ AISCAT-Trim 1-2-2008 AND.qxd:AISCAT-Trim 3-4-2007
  3. ^ Copia archiviata, su sav-a5.it. URL consultato il 21 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2008).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti