Strada statale 118 Corleonese Agrigentina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Strada statale 118
Corleonese Agrigentina
Strada Statale 118 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniSicilia Sicilia
SS 118 percorso.png
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioSS 121 presso Bolognetta
FineSS 122-SS 189 presso Agrigento
Lunghezza151,391[1] km
Provvedimento di istituzioneLegge 17/05/1928 n° 1094[2]
GestoreANAS

La strada statale 118 Corleonese Agrigentina (SS 118) è una strada statale italiana che si snoda tutta all'interno della Sicilia e va dallo svincolo sulla strada statale 121 Catanese (Bolognetta) ad Agrigento. Attraversa tutta la città metropolitana di Palermo da nord a sud e quella di Agrigento nella stessa direzione. Nel suo percorso, a partire dallo svincolo, attraversa nell'ordine i seguenti comuni:

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Corleonese Agrigentina è la strada romana più antica di Sicilia: molti tratti infatti coincidono col tracciato che i romani costruirono durante le fasi della prima guerra punica (264-241 a.C.)[3]. Tuttavia anche i romani utilizzarono piste già tracciate anticamente dagli indigeni.

La costruzione della strada nazionale Palermo-Girgenti via Corleone e Bivona fu decretata dal Governo, in seguito ad una votazione, il 30 marzo 1862. Il tracciato Corleone-Bivona per Prizzi e Santo Stefano Quisquina è stato scelto solamente in un secondo momento: la prima scelta fu, infatti, quella di costruire un tracciato che da Corleone giungesse a Bivona per Chiusa Sclafani e San Carlo (frazione di Chiusa). Parecchi problemi creò anche la seconda metà del tracciato, la strada Bivona-Girgenti. Fu solamente nei primi anni ottanta del XIX secolo che la strada venne conclusa e Palermo e Girgenti (Agrigento) furono collegate da un tracciato che attraversava le due principali città dell'entroterra, Corleone nel palermitano e Bivona nell'agrigentino.

Fu lungo questa strada che l'Azienda Autonoma Statale della Strada (A.A.S.S.) fece costruire il primo villaggio di cantonieri, poche case annesse all'alloggio per i carabinieri, una scuola e una piccola chiesa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Adeguamento dei canoni e dei corrispettivi dovuti per l'anno 2012 per la pubblicità stradale, ANAS, p. 25.
  2. ^ Elenco delle strade statali e delle autostrade, ANAS, 1992
  3. ^ Fabio Oliveri, Palazzo Adriano: territorio e storia, Palazzo Adriano, Comune di Palazzo Adriano, 1991.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]