Calamonaci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Calamonaci
comune
Calamonaci – Stemma Calamonaci – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Sicily.svg Sicilia
Provincia Provincia di Agrigento-Stemma.png Agrigento
Amministrazione
Sindaco Vincenzo Inga (lista civica Insieme per Cambiare - Inga Sindaco) dal 16/06/2008
Territorio
Coordinate 37°31′34.14″N 13°17′21.66″E / 37.52615°N 13.28935°E37.52615; 13.28935 (Calamonaci)Coordinate: 37°31′34.14″N 13°17′21.66″E / 37.52615°N 13.28935°E37.52615; 13.28935 (Calamonaci)
Altitudine 307 m s.l.m.
Superficie 32,89 km²
Abitanti 1 363[1] (01-01-2013)
Densità 41,44 ab./km²
Comuni confinanti Bivona, Caltabellotta, Lucca Sicula, Ribera, Villafranca Sicula
Altre informazioni
Cod. postale 92010
Prefisso 0925
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 084006
Cod. catastale B377
Targa AG
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti calamonacesi
Patrono san Vincenzo Ferreri
Giorno festivo 5 aprile
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Calamonaci
Calamonaci
Posizione del comune di Calamonaci nella provincia di Agrigento
Posizione del comune di Calamonaci nella provincia di Agrigento
Sito istituzionale

Calamònaci è un comune italiano di 1.363 abitanti[2] della provincia di Agrigento in Sicilia.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il centro più importante e vicino a Calamonaci è Ribera, che dista soli 3 km.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

La costante di queste aree è il clima di tipo "Mediterraneo" con temperatura media di 26 - 28 °C in luglio ed agosto e con punte massime di 40° - 42 °C

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome della cittadina deriva dal greco moderno kalam(i)onas che vuol dire canneto.

Nei registri di Federico I è menzionato un casale con il nome di Calamonacum che si potrebbe riferire al primo nucleo abitativo della zona[5].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]


Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Gli stranieri regolari al 31 dicembre 2009[7]. Le comunità presenti sono:

Tradizioni e folclore[modifica | modifica wikitesto]

Il momento più importante per tutti i Calamonacesi è senz'altro la festa di San Vincenzo Ferreri, che si svolge ogni anno nella seconda domenica di agosto. La cittadina è invasa da migliaia di visitatori e turisti che accorrono per ammirare le tradizionali rigattiati ed i fuochi d'artificio che si prolungano fino a tarda notte.

Persone legate a Calamonaci[modifica | modifica wikitesto]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Al 15º censimento generale della popolazione e delle abitazioni dell'ISTAT (2011), il territorio di Calamonaci risulta così suddiviso[8]:

Nome Tipologia Abitanti Altitudine Coordinate
Calamonaci centro abitato / capoluogo comunale 1 375 307 37°31′34.14″N 13°17′21.66″E / 37.52615°N 13.28935°E37.52615; 13.28935
- Case sparse 0 - -
totale 1 centro abitato 1 375 78/615

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Agricoltura[modifica | modifica wikitesto]

L'agricoltura è il settore principale dell'economia, si producono vino, olio di oliva, cereali, agrumi e mandorle. Il territorio calamonacese è compreso nella zona di produzione dell'Arancia di Ribera D.O.P..

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Arancia di Ribera.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
6 febbraio 1988 11 giugno 1990 Giuseppe Vinci Democrazia Cristiana Sindaco [9]
11 giugno 1990 9 dicembre 1992 Giuseppe Vinci Democrazia Cristiana Sindaco [9]
9 dicembre 1992 24 luglio 1993 Giuseppe Vinci Democrazia Cristiana Sindaco [9]
25 settembre 1993 3 dicembre 1993 Pietro Paolo Pellerito Comm. pref. [9]
29 giugno 1994 25 maggio 1998 Giuseppe Vinci - Sindaco [9]
25 maggio 1998 27 maggio 2003 Gioacchino Guddemi sinistra Sindaco [9]
27 maggio 2003 17 giugno 2008 Gioacchino Guddemi lista civica Sindaco [9]
1º luglio 2008 11 giugno 2013 Vincenzo Inga lista civica Sindaco [9]
11 giugno 2013 in carica Vincenzo Inga lista civica Sindaco [9]

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Calamonaci fa parte delle seguenti organizzazioni sovracomunali: regione agraria n.2 (Colline del Carboj)[10][11][12], patto territoriale "Terre Sicane"[13][14] ed Unione dei Comuni Alto Verdura e Gebbia[15][16].

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

Dopo diversi anni di assenza nella stagione 2009-2010 è stata ricostituita l'A.S.D. Calamonaci che disputa il Campionato di Terza Categoria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 1º gennaio 2013.
  2. ^ Dati Istat al 01 gennaio 2013, demo.istat.it. URL consultato il 01-01-2013.
  3. ^ (PDF) Classificazione sismica dei comuni italiani (PDF), in Sito ufficiale Protezione civile. URL consultato il 16-11-2009.
  4. ^ Clima Sicilia, in Dati Confedilizia. URL consultato il 12-11-2009.
  5. ^ Calamonaci (AG), in Comuni italiani.it. URL consultato il 14-11-2009.
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  7. ^ Cittadini Stranieri. Bilancio demografico anno 2009 e popolazione residente al 31 dicembre - Tutti i paesi di cittadinanza Comune: Calamonaci, in Dati Istat. URL consultato il 12-10-2010.
  8. ^ Calamonaci - linkedopendata, datiopen.istat.it. URL consultato il 3 gennaio 2016.
  9. ^ a b c d e f g h i http://amministratori.interno.it/
  10. ^ Assieme ai comuni di Burgio, Caltabellotta, Lucca Sicula, Montevago, Sambuca di Sicilia, Santa Margherita di Belice e Villafranca Sicula.
  11. ^ (PDF) Regione Agraria 2 (PDF), agenziaterritorio.it. URL consultato il 14-11-2009.
  12. ^ GURS Parte I n. 43 del 2008, gurs.regione.sicilia.it. URL consultato il 24-07-2011.
  13. ^ Assieme ai comuni di Sciacca, Ribera, Caltabellotta, Cattolica Eraclea, Menfi, Montevago, Sambuca di Sicilia e Santa Margherita di Belice.
  14. ^ Piano Strategico Terre Sicane, pianostrategicoterresicane.it. URL consultato il 14-11-2009.
  15. ^ Assieme ai comuni di Burgio, Lucca Sicula e Villafranca Sicula.
  16. ^ Sito ufficiale dell'Unione dei Comuni Alto Verdura e Gebbia, unionecomunialtoverduragebbia.it. URL consultato il 26-11-2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Sicilia Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sicilia