Realmonte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Realmonte
comune
Realmonte – Stemma Realmonte – Bandiera
La Scala dei Turchi
La Scala dei Turchi
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Sicily.svg Sicilia
Provincia Provincia di Agrigento-Stemma.png Agrigento
Amministrazione
Sindaco Piero Puccio (lista civica) dal 31/05/2010
Territorio
Coordinate 37°18′37″N 13°27′46″E / 37.310278°N 13.462778°E37.310278; 13.462778 (Realmonte)Coordinate: 37°18′37″N 13°27′46″E / 37.310278°N 13.462778°E37.310278; 13.462778 (Realmonte)
Altitudine 144 m s.l.m.
Superficie 20,41 km²
Abitanti 4 583[1] (31-12-2010)
Densità 224,55 ab./km²
Comuni confinanti Agrigento, Porto Empedocle, Siculiana
Altre informazioni
Cod. postale 92010
Prefisso 0922
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 084032
Cod. catastale H205
Targa AG
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti realmontini
Giorno festivo 8 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Realmonte
Posizione del comune di Realmonte nella provincia di Agrigento
Posizione del comune di Realmonte nella provincia di Agrigento
Sito istituzionale

Realmonte (Muntiriali in siciliano) è un comune italiano di 4.515 abitanti[2] della provincia di Agrigento in Sicilia.

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Territorio[modifica | modifica sorgente]

Realmonte è un piccolo centro abitato della Provincia di Agrigento; dista circa 15 km dal capoluogo.

Il paese è posto su di una lieve collina che si affaccia sul mare; a ovest confina con Siculiana, da cui dista 4 km, mentre a nord e ad est confina con Porto Empedocle da cui dista 7 km.

Il territorio presenta quote altimetriche crescenti procedendo dal mare, da quota zero a quota 400 m, a parte alcune zone che si ergono (Monte Rosso, Monte Rossello, Monte Giampaolo, Monte Mele).

Il promontorio di Monte Rosso sormontato dalla torre del Camilliani

Il centro abitato si trova nella fascia compresa tra 100 e 150 m s.l.m., con una bellissima visuale sul mare.

Al territorio appartengono le zone balneari di Baia di Capo Rossello, Punta Grande, Pergole e Giallonardo, con vaste zone piane destinate all'edilizia estiva e bellissime spiagge.

L'arco costiero ha una morfologia molto varia che comprende tratti di spiaggia profonda e tratti caratterizzati da un salto piuttosto rilevante, dai 30 ai 100 m, in corrispondenza della linea di costa.

Il territorio presenta aspetti paesaggistici forti e mutevoli per caratteri orografici e tipo di vegetazione.

La fascia costiera è orograficamente omogenea -presenta, infatti, il tipo di "costa a picco sul mare" per quasi tutta la sua lunghezza-, ma nello stesso tempo è cromaticamente molto varia, in quanto, procedendo da est verso ovest, la colorazione della costa assume toni che vanno dal bianco, al grigio-azzurro, al rossiccio, con il variare del tipo di roccia. Anche la vegetazione gioca un ruolo determinante sulle variazioni cromatiche, specialmente nelle "zone rosse" (Monterosso e Capo Rossello), dove al rossiccio calcarenitico vediamo contrapposto il verde scuro della macchia mediterranea, fortemente presente in Monterosso e Capo Rossello, la quale fornisce un forte effetto chiaroscurale.

Per quanto riguarda la "zona bianca" (Costa Bianca e Scala dei Turchi), la macchia è presente in maniera molto sporadica; qui l'effetto chiaroscurale questa volta è dato dalle zone d'ombra sulla parete rocciosa, causate dai corrugamenti dei "calanchi" da cui è caratterizzato questo tratto di costa, specie nelle ore precedenti il tramonto.

Un elemento di notevole interesse paesaggistico è rappresentato dalla Scala dei Turchi, costituita da uno sperone di marna bianca prominente sul mare, cui le falde degradanti a strato conferiscono un aspetto molto suggestivo dai forti contrasti cromatici, se si pensa all'azzurro del mare e del cielo contrapposto al bianco accecante della roccia.

La forma che questo monumento della natura assume è quella per l'appunto di una scalinata, dove -secondo la leggenda- durante le invasioni moresche che imperversarono nel '500 i turchi (erroneamente chiamati) approdarono nel territorio dell'odierna Realmonte inerpicandosi sulle stratificazioni di questa falesia.

Un altro elemento di forte rilievo ricadente in questa zona è la Torre di Monterosso, una torre del XVI secolo tuttora pressoché intatta, ubicata sul medesimo promontorio con una posizione panoramica eccezionale; essa, con la Scala dei Turchi, costituisce uno degli elementi cardine delle bellezze del territorio di Realmonte.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Realmonte è nato grazie ai Monreale. Principi di Castrofilippo ,. La licentia Fabricandi fu concessa a Domenico Monreale il 14 agosto 1681 acquistò il feudo Mendola, oggi Realmonte e, per la edificazione del nuovo feudo, vi trasferì circa 250 persone (quasi tutte di Castrofilippo).

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Siti archeologici[modifica | modifica sorgente]

Trasporti[modifica | modifica sorgente]

Realmonte è collegato con il capoluogo e gli altri comuni della fascia costiera grazie alla strada statale 115. Una strada provinciale panoramica collega il centro del paese con i lidi di Porto Empedocle. Fino al 1978 era presente una stazione della ferrovia Castelvetrano-Porto Empedocle oggi chiusa all'esercizio.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Realmonte è gemellata con:

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica sorgente]

Il comune di Realmonte fa parte delle seguenti organizzazioni sovracomunali: regione agraria n.5 (Colline litoranee di Agrigento)[4].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Dato Istat al 31/12/2008.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ GURS Parte I n. 43 del 2008. URL consultato il 24 luglio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Sicilia Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sicilia