Strada statale 432 della Bocca di Magra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Strada statale 432
della Bocca di Magra
Strada Statale 432 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniToscana Toscana
Liguria Liguria
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioMarina di Carrara
Fineex SS 331 presso Romito Magra
Lunghezza10,765[1][2] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 31/10/1963 - G.U. 325 del 16/12/1963[3]
GestoreTratte ANAS: nessuna (dal 2001 la gestione è passata alla Provincia di Massa e Carrara e alla Provincia della Spezia; dal 2004 il tratto toscano è stato consegnato al comune di Carrara)

La ex strada statale 432 della Bocca di Magra (SS 432), ora strada comunale[4] in Toscana e strada provinciale 432 della Bocca di Magra (SP 432)[5] in Liguria, è una strada provinciale italiana

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La strada nasce in territorio toscano, presso l'abitato di Marina di Carrara, ma dopo aver percorso poco più di un chilometro, oltrepassando il torrente Parmignola, entra in territorio ligure, attraversando l'abitato di Marinella di Sarzana. Successivamente entra nel territorio comunale di Ameglia, superando l'abitato di Fiumaretta e terminando il suo percorso nella frazione di Romito Magra (Arcola), attraverso un rondò che la connette con la ex strada statale 331 di Lerici, la quale prosegue in direzione Lerici - La Spezia, oppure in direzione Sarzana, attraverso la vicina strada statale 1 Via Aurelia.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001 la gestione del tratto toscano è passata dall'ANAS alla Regione Toscana che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Massa e Carrara[6] che denominò l'arteria strada provinciale 71 della Bocca di Magra (SP 71)[4][7]; la gestione del tratto ligure è passata alla Regione Liguria che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia della Spezia[8]. Nel 2004, il tratto toscano è stato declassato e consegnato al comune di Carrara[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]