Strada statale 305 di Redipuglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 305
di Redipuglia
Strada Statale 305 Italia.svg
Denominazioni successiveStrada regionale 305 di Redipuglia
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniFriuli-Venezia Giulia Friuli-Venezia Giulia
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioCormons
FineMonfalcone
Lunghezza18,177[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 16/11/1960 - G.U. 1 del 2/01/1961[2]
GestoreTratte ANAS: nessuna (dal 2008 la gestione è passata alla Friuli Venezia Giulia Strade S.p.A.)

La ex strada statale 305 di Redipuglia (SS 305), ora strada regionale 305 di Redipuglia (SR 305)[3], è una strada regionale italiana, il cui percorso si snoda in Friuli-Venezia Giulia.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La SR 305 all'incrocio con la SR 252 a Gradisca d'Isonzo (GO).

La strada iniziava subito dopo il ponte sullo Iudrio (su tale fiume fino alla Prima guerra mondiale era posto il confine di Stato tra il Regno d'Italia e l'Impero austro-ungarico), in corrispondenza del bivio della strada regionale 56 di Gorizia, nel comune di Cormons. Successivamente proseguiva, attraversando l'abitato di Mariano del Friuli; dal giugno 2013 tale tratto fa parte della nuova variante nata per superare il centro di Mariano.

Attualmente la strada parte dalla rotonda di collegamento con la nuova variante, posta in comune di Cormons, all'altezza di Villaorba, e prosegue verso Mariano del Friuli, per poi entrare nel comune di Gradisca d'Isonzo. Quindi supera il fiume Isonzo a Sagrado e prosegue per Fogliano-Redipuglia, passando poi dinnanzi al sacrario di Redipuglia nell'omonima frazione. Prosegue quindi per Ronchi dei Legionari e termina a Monfalcone immettendosi sulla strada statale 14 della Venezia Giulia.

Dal 1º gennaio 2008 la gestione è passata alla Regione Friuli-Venezia Giulia, che ha provveduto al trasferimento delle competenze alla società Friuli Venezia Giulia Strade S.p.A.[4].

Strada regionale 305 var di Redipuglia[modifica | modifica wikitesto]

Strada regionale 305 var
di Redipuglia
Strada Regionale 305var Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniFriuli-Venezia Giulia Friuli-Venezia Giulia
Dati
ClassificazioneStrada regionale
InizioCormons
FineGradisca d'Isonzo
Lunghezza7,500 km
Data apertura2013
GestoreFriuli Venezia Giulia Strade

La strada regionale 305 var di Redipuglia (SR 305 var) è una strada regionale italiana.

Tale variante è stata aperta al traffico il 11 giugno 2013[5] dopo due anni di lavori[6].

La strada inizia con una rotatoria posta poco prima del ponte sul fiume Iudrio, in comune di Cormons, che la collega con la strada regionale 56 di Gorizia. Corre sull'itinerario della vecchia ex SS 305 (pur se ampliato e ammodernato) fino a Villaorba, da dove un'altra rotatoria immette su un tratto, completamente nuovo, che evita il centro di Mariano del Friuli.

Dopo il collegamento con la SP 5 per Corona e Mariano, la strada prosegue sul sedime riutilizzato e riconvertito di una parte del tracciato ferroviario, mai completato, della Cormons-Redipuglia per concludersi a sud di Mariano, in comune di Gradisca d'Isonzo, con una terza rotatoria, che collega la variante con l'uscita autostradale di Gradisca dell'A34.

L'opera, costata 23 milioni di euro (importo che però comprende anche la costruzione delle rotonde di collegamento con il resto della viabilità)[6], lunga 7,5 km, ha come scopo quello di non far transitare per il centro urbano di Mariano del Friuli il traffico utilizzante la SR 305, stimato in 15.000 veicoli al giorno[5][7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ D. lgs. 111 del 1/04/2004 (PDF), G.U. 103 del 4/05/2004. URL consultato l'8 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  2. ^ Decreto ministeriale del 16/11/1960
  3. ^ Strada n. 305 - di Redipuglia, Friuli Venezia Giulia Strade S.p.A..
  4. ^ L.R. 23 del 20/08/2007 (PDF), Regione Friuli-Venezia Giulia - S.O. 23 del 22/08/2007 al B.U. 34 del 22/08/2007.
  5. ^ a b Aperto il by-pass di Mariano sulla Strada regionale 305, in Il Piccolo, 11 giugno 2013. URL consultato l'11 novembre 2013.
  6. ^ a b Franco Femia, Aperto al traffico il by-pass di Mariano, in Il Piccolo, 12 giugno 2013. URL consultato l'11 novembre 2013.
  7. ^ BY-PASS DI MARIANO PRONTO A FINE ANNO (fvgstrade.it), 30 giugno 2012. URL consultato l'11 novembre 2013.