Strada statale 605 di Mesagne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 605
di Mesagne
Strada Statale 605 Italia.svg
Denominazioni successiveStrada provinciale 2 bis ex SS 605
Strada provinciale 365 di Mesagne
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniPuglia Puglia
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioSan Vito dei Normanni
FineSS 7 ter presso Salice Salentino
Lunghezza36,500[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 23/09/1969 - G.U. 281 del 06/11/1969[2]
GestoreANAS (1969-2001)

La ex strada statale 605 di Mesagne (SS 605), ora strada provinciale 2 bis ex SS 605 (SP 2 bis)[3] in provincia di Brindisi e strada provinciale 365 di Mesagne (SP 365)[4] in provincia di Lecce, era una strada statale italiana che fungeva da collegamento interprovinciale all'interno della Puglia. Attualmente è classificata come strada provinciale lungo tutto il suo percorso.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Collega la città salentina di San Vito dei Normanni (provincia di Brindisi) con la provincia di Lecce, attraversando i centri di Mesagne e San Donaci, terminando alla rotatoria della Strada Statale 7 ter Salentina, fra Guagnano, Campi Salentina e Salice Salentino. Il tracciato, di 36,5 chilometri, è particolarmente rettilineo ed attraversa la parte iniziale della pianura salentina, con suggestivi e sterminati uliveti (soprattutto nel primo tratto) e grandi vigneti (nel secondo).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Già contemplata nel piano generale delle strade aventi i requisiti di statale del 1959[5], è solo col decreto del Ministro dei lavori pubblici del 23 settembre 1969 che viene elevata a rango di statale con i seguenti capisaldi d'itinerario: "innesto strada statale n. 16 a S. Vito dei Normanni - Mesagne - Sandonaci - innesto strada statale n. 7 ter al km 52+500"[2].

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001 la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Puglia, che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Brindisi e della Provincia di Lecce per le tratte territorialmente competenti[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]