Strada statale 553 di Atri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 553
di Atri
Strada Statale 553 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniAbruzzo Abruzzo
ProvinceTeramo Teramo
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioStazione di Notaresco
FineSilvi Marina
Lunghezza40,900[1] km
Data apertura1967
Provvedimento di istituzioneD.M. 7/07/1967 - G.U. 220 del 2/09/1967[2]
GestoreANAS

La strada statale 553 di Atri (SS 553) è una strada statale italiana che collega la costiera teramana presso Silvi, con Teramo e gli altri comuni dell'entroterra teramano, come Atri, Castellalto, e Notaresco.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La strada ha origine dalla strada statale 80 del Gran Sasso d'Italia nei pressi della stazione di Notaresco. L'itinerario prosegue verso sud, raggiungendo l'abitato di Notaresco e innestandosi sulla strada statale 150 della Valle del Vomano nella frazione Collemarino. Dopo 800 metri in comune con tale strada, l'arteria continua il suo percorso procedendo in direzione sud-est, attraversando Fontanelle e Atri. Dopo aver superato questo centro abitato, la strada si avvicina alla costa, supera l'A14 Bologna-Taranto ed entra in Silvi Marina, dove si innesta sulla strada statale 16 Adriatica, al confine con la provincia di Pescara.


Il vecchio tracciato, dopo Piane maglierici saliva a Silvi e riscendeva verso Silvi marina ( questo tracciato è classificato Strada provinciale 29/b ex Ss 553). Oggi la strada scorre in variante a Silvi e arriva sulla Strada statale 16 adriatica, a Silvi Marina, Presso il confine con la Provincia di Pescara

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001 la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Abruzzo che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Teramo[3]. Il 17 Ottobre 2017 torna ad essere strada statale tornando sotto il controllo dell'ANAS[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]