Strada statale 668 Lenese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 668
Lenese
Strada Statale 668 Italia.svg
Denominazioni precedentiStrada provinciale 1 Lonato-Orzinuovi
Denominazioni successiveStrada provinciale BS 668 Lenese
Localizzazione
StatoItalia Italia
Regioni  Lombardia
Mappa SS 668.png
Dati
ClassificazioneStrada statale
Inizioex SS 11 presso Lonato del Garda
Fineex SS 235 presso Orzinuovi
Lunghezza57,000[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 1788 del 03/10/1991 - G.U. 249 del 23/10/1991[2]
GestoreANAS (1991-2001)

La ex strada statale 668 Lenese, ora strada provinciale BS 668 Lenese (SP BS 668)[3], è stata una strada statale italiana che si sviluppava nella provincia di Brescia e che metteva in comunicazione la Bassa Bresciana col lago di Garda.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La strada statale 668 venne istituita con il decreto del Ministro dei lavori pubblici n. 1788 del 3 ottobre 1991, mutuando il percorso dalla strada provinciale 1 Lonato-Orzinuovi (SP 1), coi seguenti capisaldi di itinerario: "Innesto con la strada statale n. 11 a Lonato - tratto in comune con la strada statale n. 236 presso Montichiari - Leno - innesto con la strada statale n. 235 presso Orzinuovi"[2].

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001, la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Lombardia che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Brescia[4].

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La strada misurava 57 km e presentava un tracciato tipicamente pianeggiante con caratteristiche di strada extraurbana secondaria in quasi tutta la sua parte. Aveva origine a Lonato, dalla ex strada statale 11 Padana Superiore, e terminava a Orzinuovi innestandosi sulla ex strada statale 235 di Orzinuovi. La strada passava dapprima per Montichiari, dove intersecava la strada statale 236 Goitese, proseguendo per Ghedi, Leno, Manerbio, dove intersecava la strada statale 45 bis Gardesana Occidentale, per giungere infine a Orzinuovi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 settembre 2001 - Modifiche al decreto legislativo 29 ottobre 1999, n. 461, che individua la rete autostradale e stradale nazionale, in attuazione dell'art. 20 della legge 24 novembre 2000, n. 340 - Allegato, su gazzettaufficiale.it.
  2. ^ a b Classificazione tra le statali di una strada in provincia di Brescia, su gazzettaufficiale.it, Gazzetta Ufficiale n. 249 del 23/10/1991.
  3. ^ Cartografia viabilità provinciale (PDF), su provincia.brescia.it, Provincia di Brescia.
  4. ^ L.R. 5 gennaio 2000, N.1 (art.3, comma 118), su consiglionline.lombardia.it, Regione Lombardia. URL consultato il 2 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 20 marzo 2013).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]