Strada statale 462 della Val d'Arda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 462
della Val d'Arda
Strada Statale 462 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniEmilia-Romagna Emilia-Romagna
Dati
ClassificazioneStrada statale
Inizioex SS 10 presso San Pietro in Corte
FineSS 9 presso Fiorenzuola d'Arda
Lunghezza19,400[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 29/04/1964 - G.U. 139 del 9/06/1964[2]
GestoreTratte ANAS: nessuna (dal 2001 la gestione è passata alla Provincia di Piacenza)

La ex strada statale 462 della Val d'Arda (SS 462), ora strada provinciale 462 R della Val d'Arda (SP 462 R)[3], è una strada provinciale italiana che si snoda nella provincia di Piacenza.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Ha inizio nella località di San Pietro in Corte (nel comune di Castelvetro Piacentino), dalla ex strada statale 10 Padana Inferiore; il suo tracciato è lineare e scorrevole e, a dispetto del nome, non entra nella Val d'Arda, ma scorre a fianco del torrente omonimo solamente per un breve tratto. Tocca quindi le località di San Pietro in Cerro, Cortemaggiore (dove diparte la ex strada statale 587 di Cortemaggiore) e, dopo aver intersecato l'autostrada A1, giunge poco a nord di Fiorenzuola d'Arda, dove si immette sulla strada statale 9 Via Emilia.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001 la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Emilia-Romagna, che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Piacenza[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Individuazione delle rete stradale di interesse regionale - Regione Emilia Romagna (PDF), su gazzette.comune.jesi.an.it.
  2. ^ Decreto ministeriale del 29/04/1964
  3. ^ ARS strade provinciali e comunali provincia di Piacenza, Regione Emilia-Romagna (archiviato dall'url originale il 21 aprile 2011).
  4. ^ L.R. 4 maggio 2001, n. 12 (art. 164), Regione Emiila-Romagna - B.U. 58 del 7 maggio 2001 (archiviato dall'url originale il 13 novembre 2013).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]