Strada statale 577 del Lago di Campotosto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 577
del Lago di Campotosto
Strada Statale 577 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniAbruzzo Abruzzo
Lazio Lazio
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioSS 80 presso Lago di Campotosto
FineAmatrice
Lunghezza40,600[1][2] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 19/03/1969 - G.U. 164 del 2/07/1969[3]
GestoreTratte ANAS: nessuna (dal 2001 la gestione del tratto abruzzese è passata alla Provincia dell'Aquila; dal 2002 la gestione del tratto laziale è passata alla Regione Lazio che ha poi ulteriormente devoluto le competenze alla Provincia di Rieti, e dal 2007 la gestione di tale tratto è passata alla società Astral)

La ex strada statale 577 del Lago di Campotosto (SS 577), ora strada regionale 577 del Lago di Campotosto (SR 577)[4] in Abruzzo, e strada regionale 577 Lago di Campotosto (SR 577)[5] nel Lazio, è una strada regionale italiana di collegamento interregionale tra Lazio ed Abruzzo.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La strada si sviluppa interamente all'interno del parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga ed ha origine distaccandosi dalla strada statale 80 del Gran Sasso d'Italia all'altezza del km 28,800. Dopo pochi chilometri raggiunge il lago di Campotosto, costeggiando l'invaso da sud a nord sul versante orientale, fino a raggiungere la località di Campotosto e la sua frazione di Poggio Cancelli. La strada prosegue quindi verso nord entrando così nel Lazio, terminando il suo percorso nel centro abitato di Amatrice, innestandosi con la strada statale 260 Picente.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001, la gestione del tratto abruzzese è passata dall'ANAS alla Regione Abruzzo che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia dell'Aquila[6]. Dal 1º febbraio 2002 la gestione del tratto laziale è passata dall'ANAS alla Regione Lazio, che ha ulteriormente devoluto le competenze alla Provincia di Rieti[7]. Dal 5 marzo 2007 la società Astral ha acquisito la titolarità di concessionario di tale tratto[8].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]