Campotosto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campotosto
comune
Campotosto – Stemma
Campotosto – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Abruzzo-Stemma.svg Abruzzo
Provincia Provincia dell'Aquila-Stemma.png L'Aquila
Amministrazione
Sindaco Antonio Di Carlantonio[1] (Lista Civica Unione Popolare) dal 16/05/2011
Territorio
Coordinate 42°33′35″N 13°22′08″E / 42.559722°N 13.368889°E42.559722; 13.368889 (Campotosto)Coordinate: 42°33′35″N 13°22′08″E / 42.559722°N 13.368889°E42.559722; 13.368889 (Campotosto)
Altitudine 1.420 m s.l.m.
Superficie 51,73 km²
Abitanti 569[2] (30-11-2014)
Densità 11 ab./km²
Frazioni Mascioni, Ortolano, Poggio Cancelli, Rio Fucino, Case Isaia
Comuni confinanti Amatrice (RI), Capitignano, Crognaleto (TE), L'Aquila, Montereale
Altre informazioni
Cod. postale 67013
Prefisso 0862
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 066016
Cod. catastale B569
Targa AQ
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Cl. climatica zona F, 3 807 GG[3]
Nome abitanti campotostari
Patrono Maria santissima Apparente
Giorno festivo 2 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Campotosto
Campotosto
Posizione del comune di Campotosto all'interno della provincia dell'Aquila
Posizione del comune di Campotosto all'interno della provincia dell'Aquila
Sito istituzionale

Campotosto (Camputostu in dialetto sabino) è un comune italiano di 569 abitanti dell'alta provincia dell'Aquila in Abruzzo, situato a 1.420 m s.l.m. Fa parte della comunità montana Amiternina e dà il nome al lago, centro dell'omonima riserva naturale, di istituzione piuttosto recente. È uno dei centri abitati più elevati dell'Appennino.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune si trova nella parte più settentrionale della provincia dell'Aquila al confine con il Lazio a nord e la provincia di Teramo ad est, in un bacino montano a partire dai 1340 m s.l.m. del lago omonimo, al centro del territorio occupato dall'omonima Riserva Statale, nel territorio del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Il territorio è dominato dai Monti della Laga, che raggiungono in questo tratto il punto più elevato con Monte di Mezzo (2155 m) rappresentando uno spartiacque appenninico secondario, e risulta scarsamente antropizzato con un ambiente montano quasi del tutto integro. Sempre nel territorio transita un tratto della grande Ippovia del Gran Sasso nel suo ramo più settentrionale.

Accessibilità[modifica | modifica wikitesto]

Il comune è raggiungibile dal versante aquilano (Passo delle Capannelle) e da quello teramano attraverso la SS 80 del Gran Sasso d'Italia, mentre accessi secondari provengono sia dal versante laziale amatriciano che dalla sottostante conca del Monrealese (Aringo e Capitignano).

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Stazione meteorologica di Campotosto.

Il clima del posto è tipicamente montano con un parziale effetto mitigatore da parte del Lago: nevoso e rigido d'inverno, fresco e ventilato d'estate.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nella comunità di Campotosto, fino al 1960, erano ancora presenti famiglie che allevavano in proprio bestiame vario, con prevalenza di ovini e suini, che erano necessari alla produzione di salumi e formaggi vari che venivano poi fatti stagionare: famosa è a tutt'oggi la Mortadella di Campotosto, uno dei prodotti tipici locali.

Le case erano costruite con pietre argillose, molto comuni nel territorio di Campotosto e Poggio Cancelli: per strada si possono ancora vedere le case più antiche mentre quelle di nuova produzione sono comunque stuccate in modo da ricoprire parzialmente le pietre argillose.

I suini venivano allevati al principale scopo di produrre carne secca e quasi mai carne fresca.

Le rigide temperature invernali non permettevano ai campotostari di allora (e anche di oggi) una vita serena e tranquilla: numerose sono ancora oggi le tormente e gli accumuli di neve sono quasi sempre alti e duraturi.

Anche se il Lago di Campotosto ha privato i residenti di molti terreni per il pascolo dei vari animali, specialmente ovini e caprini, è oggi una delle maggiori attrazioni turistiche: sul lago d'estate, grazie ai meccanismi termici delle brezze, sono praticati sport come il Windsurf, il Kitesurf e la canoa mentre in inverno a volte si ghiaccia completamente o parzialmente.

Durante la sequenza sismica del Terremoto dell'Aquila del 2009 Campotosto è epicentro di diverse scosse più lievi o repliche (afterschocks) dopo il mainshock del 6,3 scala Richter, IX scala Mercalli, ore 3.32 con epicentro L'Aquila: scosse lievi che però hanno reso pericolanti alcune antiche case del comune.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Lago di Campotosto[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Lago di Campotosto e Riserva naturale del Lago di Campotosto.

Santuario della Madonna Apparente[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa è dedicata alla Madonna, secondo cui una leggenda sarebbe apparsa a Campotosto nel XV secolo, nei pressi del lago. La chiesa ha pianta a croce latina con interno a navata unica, perché in origine era una piccola cappella. La facciata è rappresentata da un rosone ampio e da un portale in stile classico. L'interno ha un altare decorato e costruito in legno con foglie dorate.

Sotto la chiesa è presente una cripta costruita dentro una caverna sotterranea, molto ricca di affreschi rinascimentali. Alcuni sono rovinati dalle infiltrazioni dell'umidità, ma è possibile leggere le scene della venuta della Madonna a Campotosto e scene della Natività.

Nella grotta è inciso anche un quadrato del Sator.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]


Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
6 giugno 1993 12 maggio 2001 Ercole Di Girolami Lista Civica Sindaco [5][6]
13 maggio 2001 15 maggio 2011 Bruno D'Alessio Lista Civica di Centro-sinistra (2001-2006)
Lista Civica Unione Popolare (2006-2011)
Sindaco [7][8]
16 maggio 2011 in carica Antonio Di Carlantonio Lista Civica Unione Popolare Sindaco [1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle elezioni amministrative del 15 maggio 2011, elezionistorico.interno.it.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2014.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle elezioni amministrative del 6 giugno 1993, elezionistorico.interno.it.
  6. ^ Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle elezioni amministrative del 27 aprile 1997, elezionistorico.interno.it.
  7. ^ Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle elezioni amministrative del 13 maggio 2001, elezionistorico.interno.it.
  8. ^ Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle elezioni amministrative del 28 maggio 2006, elezionistorico.interno.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]