Strada statale 190 delle Solfare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Strada statale 190
delle Solfare
Strada Statale 190 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniSicilia Sicilia
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioCanicattì
FineSS 117 bis presso Ponte Olivo
Lunghezza65,485[1] km
Provvedimento di istituzioneD.P.R. 27 maggio 1953, n. 782[2]
GestoreANAS

La strada statale 190 delle Solfare (SS 190) è una strada statale italiana che collega la città di Canicattì a Gela.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La strada ha origine a Canicattì in provincia di Agrigento dalla strada statale 122 Agrigentina e dopo pochi km entra nella provincia di Caltanissetta con un percorso tortuoso tra zone brulle tipico delle zone collinari della Sicilia interna.

Di molta importanza nel periodo in cui era fiorente l'industria zolfifera (ne porta la traccia nella sua denominazione), attraversa uno dei bacini più importanti tra cui è la dismessa miniera Trabia-Tallarita, complesso minerario, in corrispondenza della vallata del fiume Imera Meridionale che da essa viene attraversato con un ponte in muratura. Nei pressi di tale ponte è anche presente l'innesto della Strada statale 626. Alcuni chilometri prima del suo termine, a Ponte Olivo, passa nei pressi del lago Disueri.

I centri abitati attraversati lungo il suo percorso sono Delia, Sommatino e Riesi, mentre passa poco distante da Mazzarino, raggiungibile mediante la strada statale 191 di Pietraperzia dal bivio Vigne Vanasco o anche mediante la strada provinciale 27 Mazzarino-Riesi. Termina infine qualche chilometro a nord di Gela, innestandosi sulla strada statale 117 bis Centrale Sicula, non lontano da dove era ubicato una volta l'aeroporto di Ponte Olivo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Adeguamento dei canoni e dei corrispettivi dovuti per l'anno 2012 per la pubblicità stradale, ANAS, p. 28.
  2. ^ Decreto del presidente della Repubblica 27 maggio 1953, n. 782, articolo 1, in materia di "Classificazione nella rete statale di strade del Mezzogiorno per la lunghezza di circa 3000 chilometri."