Strada statale 78 Picena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 78
Picena
Strada Statale 78 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniMarche
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioMacerata
FineAscoli Piceno
Lunghezza78,700 km
Provvedimento di istituzioneLegge 17/05/1928 nº 1094[1]
GestoreProvince di Macerata, Fermo e Ascoli Piceno (attuali)

La ex strada statale 78 Picena (SS 78) è un'importante strada provinciale italiana che scorre in territorio marchigiano.

Ha inizio a sud di Macerata, in frazione Sforzacosta, dalla strada statale 77 della Val di Chienti, ed è la più importante via di comunicazione tra Macerata e Ascoli Piceno. La strada si dirige verso sud toccando le località di Urbisaglia, Passo Sant'Angelo, Gabella Nuova e Sarnano; entra quindi nell'ascolano e tocca i principali centri di Amandola, Comunanza e Roccafluvione. Dopo pochi km si arriva nei pressi di Mozzano, frazione di Ascoli Piceno, dove termina immettendosi nella strada statale 4 Via Salaria.

In seguito al D.L. nº 112/1998, dal 2001, la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Marche, che ha ulteriormente devoluto le competenze alla Provincia di Macerata e alla Provincia di Ascoli Piceno. Entrambe hanno denominato la strada come provinciale (Strada provinciale 78 Picena nel Maceratese, Strada provinciale 237 nell'Ascolano) non essendoci nelle Marche la classificazione di strada regionale. Dal 2010, con l'istituzione della Provincia di Fermo, la tratta che attraversa il territorio comunale di Amandola è passata in gestione a quest'ultima provincia.

La tratta compresa fra Comunanza e Roccafluvione, originariamente passante per il valico di Croce di Casale tracciato originario SS 78, particolarmente apprezzata dai mototuristi in virtù delle innumerevoli curve e dei paesaggi spettacolari che attraversa, è ad oggi di fatto bypassata da una variante in galleria molto più scorrevole, denominata SP 237 variante SP 237.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elenco delle Strade Statali e delle Autostrade, ANAS, 1992