Roccafluvione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roccafluvione
comune
Roccafluvione – Stemma Roccafluvione – Bandiera
Roccafluvione – Veduta
Veduta di Marsia, capoluogo del comune di Roccafluvione
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Marche.svg Marche
Provincia Provincia di Ascoli Piceno-Stemma.png Ascoli Piceno
Amministrazione
Sindaco Francesco Leoni (Leoni per Roccafluvione) dal 25-5-2014
Territorio
Coordinate 42°52′N 13°29′E / 42.866667°N 13.483333°E42.866667; 13.483333 (Roccafluvione)Coordinate: 42°52′N 13°29′E / 42.866667°N 13.483333°E42.866667; 13.483333 (Roccafluvione)
Altitudine 299 m s.l.m.
Superficie 60,63 km²
Abitanti 2 010[1] (01-01-2016)
Densità 33,15 ab./km²
Frazioni Agelli, Casacagnano, Casebianche, Casaregnano, Forcella, Guandali, Marsia (sede comunale), Meschia, Osoli, Pedara, Scalelle, Valcinante
Comuni confinanti Acquasanta Terme, Ascoli Piceno, Comunanza, Montegallo, Palmiano, Venarotta
Altre informazioni
Cod. postale 63093
Prefisso 0736
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 044064
Cod. catastale H390
Targa AP
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti roccafluvionesi
Patrono santo Stefano I
Giorno festivo 3 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Roccafluvione
Roccafluvione
Roccafluvione – Mappa
Posizione del comune di Roccafluvione nella provincia di Ascoli Piceno
Sito istituzionale

Roccafluvione è un comune italiano di 2 010 abitanti[1] della provincia di Ascoli Piceno.

È un comune sparso con sede nella frazione di Marsia e fa parte della Comunità montana del Tronto. Il nome del comune deriva dai castelli sparsi nella zona e dal fiume Fluvione che lo attraversa.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Roccafluvione si colloca nella medio-alta Valle del Tronto, lungo la Val Fluvione. Il capoluogo, Marsia, si trova a fondovalle lungo il corso del Fluvione, a 299 m s.l.m, tuttavia l'intero territorio comunale è a carattere montano e al confine con i vicini comuni di Montegallo e Acquasanta Terme si raggiungono i 1130 m s.l.m.

Roccafluvione ha un'exclave (Forcella) che confina con Acquasanta Terme e l'exclave di Ascoli Piceno (Piana della Forcella).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio del comune era abitato già in epoca preromana, sono state ritrovate delle lance e degli elmi appartenenti all'epoca neolitica, tuttora conservati presso il Museo Archeologico di Ascoli Piceno.

Foto del paese di Casebianche, presso il quale si trovava la Rocca di Casaregnana

Successivamente in epoca alto-medievale il territorio della Val Fluvione rientra nell'area di controllo culturale e religioso dell'Abbazia di Farfa, che nella zona possedeva numerosi centri religiosi ancora oggi esistenti, come le chiese di Santo Stefano, presso il capoluogo, e la chiesa di Santi Ippolito e Cassiano, nella frazione di Pedara. Nel basso medioevo il territorio inizia ad essere annesso al Libero Comune di Ascoli Piceno, in forte espansione territoriale e amministrativa. In questo periodo la zona era ricca di insediamenti e fortificazioni. All'interno dello Stato Ascolano erano presenti i sindacati di Rocca Casaregnana, Osoli, Roccareonile e Pizzorullo, tutti castelli oggi rientranti nel territorio comunale di Roccafluvione.

Veduta del paese di Osoli

Rocca Casaregnana era un antico Castello posizionato in un colle presso la frazione di Casebianche. La Rocca fu poi abbandonata quando i nobili del castello si trasferirono in città e venne istituito il sindacato di Rocca Casaregnana, che amministrava anche i centri di Vallicella, Vetoli, Marsia, Collemoro, Cuccaro. Fu un comune autonomo fino al 1866, quando fu unito ad altri comuni per formare l'attuale Roccafluvione.[2][3]

foto della chiesa di Santi Pancrazio e Cristanziano a Colleiano

Osoli era un altro dei castelli dell'attuale territorio di Roccafluvione che rientrava del Comitato Ascolano come sindacato. Posizionato nella zona centrale dell'attuale comune, amministrava anche i centri di Stabino, Pesaturo, Agelli, Bovecchia, Gaico, Meschia, Ronciglioni. Fu comune autonomo fino al 1866.[4]

Il Castello di Roccareonile corrisponde alla frazione di Colleiano, posta nella zona meridionale del comune, presso il torrente Rio Nile, da cui prende il nome. Il sindacato di Roccareonile comprendeva anche i centri di Scalelle, Sala, Pastina, San Giacomo, Radicina e Masciù, disseminati nella parte montana del comune. Fu comune fino al 1866.[5]

Pizzorullo era un importante castello che amministrava un grande territorio oggi compreso tra le frazioni meridionali di Comunanza e la zona di Pedara e Cerqueto, frazioni di Roccafluvione. Il castello si trovava sopra al colle Pizzorullo. Oggi dell'antico castello non rimane che qualche traccia ma in passato era cinto da mura e possedeva un palazzo comunale, una chiesa e una piazza. Nel 1277 entrò nelle competenze del Libero Comune di Ascoli. Pizzorullo nei secoli successivi decadde fino ad essere abbandonato. Il territorio del vecchio sindacato di Pizzorullo passò in epoca più recente al comune di Venarotta per poi essere annesso al nuovo comune di Roccafluvione nel 1866.[6]

Quando fu istituito il comune di Roccafluvione furono anche comprese la zona della Valcinante e la frazione di Casacagnano, in precedenza del comune di Venarotta.[7]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[8]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT[9] al 31 dicembre 2015 la popolazione straniera residente era di 71 persone (3,53%).

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
14 giugno 2004 7 giugno 2009 Giuseppe Mariani centro-destra Sindaco
8 giugno 2009 25 maggio 2014 Marcello Formica lista civica "Insieme per Roccafluvione" Sindaco
26 maggio 2014 in carica Francesco Leoni lista civica "Leoni per Roccafluvione" Sindaco

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Il Roccafluvione calcio gioca nel girone H di Seconda Categoria. Oltre alla squadra di calcio è presente anche una società di calcio a 5 che milita in Serie D.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN235245696
Marche Portale Marche: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marche