Strada statale 369 Appulo Fortorina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 369
Appulo Fortorina
Strada Statale 369 Italia.svg
Denominazioni precedentiStrada provinciale 135 bis SS 17-San Bartolomeo in Galdo
Strada provinciale 51 Appulo-Fortorina
Nuova Strada ANAS 546 EX S.S. N. 369 APPULO FORTORINA
Localizzazione
StatoItalia Italia
Regioni  Puglia
  Campania
Province  Foggia
  Benevento
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioSS 17 presso Volturara Appula
FineSS 212 presso bivio di Reino
Lunghezza53,000[1][2] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 1/02/1962 - G.U. 97 del 13/04/1962[3]
GestoreANAS (1962-2001; 2018-)
Percorso
Località serviteSan Bartolomeo in Galdo, Foiano di Val Fortore, San Marco dei Cavoti
Principali intersezioniSS 17 var Variante di Volturara

La strada statale 369 Appulo Fortorina (SS 369), fino al 2018 strada provinciale 135 bis SS 17-San Bartolomeo in Galdo (SP 135 bis)[4] in Puglia e strada provinciale 51 Appulo-Fortorina (SP 51)[5] in Campania, è una strada statale italiana di collegamento interregionale. Nel 2018 l'ANAS ne è ritornata in possesso con il piano Rientro strade.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La strada ha inizio distaccandosi dalla strada statale 17 dell'Appennino Abruzzese e Appulo Sannitico alle porte di Volturara Appula e, proseguendo verso sud, abbandona dopo pochi chilometri la provincia di Foggia. Entrata in quella beneventana, la strada passa per San Bartolomeo in Galdo, supera il fiume Fortore e devia verso sud-ovest. Attraversa quindi Foiano di Val Fortore e San Marco dei Cavoti, innestandosi infine sulla strada statale 212 della Val Fortore presso bivio di Reino, nel comune di Pesco Sannita, non lontano dal fiume Tammaro.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001 la gestione del tratto pugliese era passata dall'ANAS alla Regione Puglia, che aveva provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Foggia[6]; dal 17 ottobre 2001 la gestione del tratto campano era passata alla Regione Campania, che nella stessa data aveva ulteriormente devoluto le competenze alla Provincia di Benevento[7]. Nel 2018, con il piano rientro strade, la strada è ritornata in possesso dell’ente ANAS.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Individuazione delle rete stradale di interesse regionale - Regione Puglia (PDF), su gazzette.comune.jesi.an.it.
  2. ^ Individuazione delle rete stradale di interesse regionale - Regione Campania (PDF), su gazzette.comune.jesi.an.it.
  3. ^ Decreto ministeriale dell'1/02/1962
  4. ^ Determinazione dirigente del settore viabilità n. 794/22 del 3/3/2009 (PDF), su provincia.foggia.it, Provincia di Foggia.
  5. ^ PCTC - Allegato n. 3: Stradario della provincia di Benevento (PDF), su sannioeuropa.com, Provincia di Benevento. URL consultato l'11 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2017).
  6. ^ L.R. 20 del 30/11/2000 (artt. 8-9), su regione.puglia.it, Regione Puglia - B.U. 147 del 13/12/2000. URL consultato l'11 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 4 ottobre 2013).
  7. ^ D.G.R. 2149 del 30/12/2005 (PDF), su sito.regione.campania.it, Regione Campania - B.U. 9 del 20/02/2006.