Strada statale 536 di Acquaro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 536
di Acquaro
Strada Statale 536 Italia.svg
Denominazioni successiveStrada provinciale ex SS 536 di Acquaro (in provincia di Vibo Valentia)
Strada provinciale 4 Inn. SS 111 (Taurianova)-Confine provincia (Dinami) (in provincia di Reggio Calabria)
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniCalabria Calabria
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioSant'Angelo di Gerocarne
FineTaurianova
Lunghezza64,400[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 17/04/1967 - G.U. 151 del 19/06/1967[2]
GestoreTratte ANAS: nessuna (dal 2002 la gestione è passata alla Provincia di Vibo Valentia e alla Provincia di Reggio Calabria)

La ex strada statale 536 di Acquaro (SS 536), ora strada provinciale ex SS 536 di Acquaro (SP ex SS 536)[3] in provincia di Vibo Valentia, e strada provinciale 4 Inn. SS 111 (Taurianova)-Confine provincia (Dinami) (SP 4)[4] in provincia di Reggio Calabria, è una strada provinciale italiana il cui percorso si sviluppa in Calabria.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La strada ha inizio in località Sant'Angelo di Gerocarne, distaccandosi dalla strada statale 182 delle Serre Calabre. Presenta subito un percorso alquanto tortuoso, ricco di curve, che ne rende particolarmente lungo il tempo di percorrenza.

Lungo il suo tragitto attraversa diversi centri abitati tra cui Dasà e Acquaro nella provincia di Vibo Valentia. Entrata nella provincia di Reggio Calabria, la strada tocca le località di Dinami, San Pietro di Caridà, Serrata, Candidoni e Laureana di Borrello. Il tracciato prosegue quindi lambendo il centro abitato di Feroleto della Chiesa e superando il fiume Metramo, per poi attraversare il centro abitato di Maropati.

A questo punto incrocia la strada statale 682 Jonio-Tirreno, poco prima di raggiungere Cinquefrondi e, di seguito, segue il tracciato della circonvallazione di Polistena, opera realizzata per diminuire l'intenso traffico cittadino. Il percorso si fa finalmente lineare e raggiunge il centro abitato di Taurianova dove si innesta sulla ex strada statale 111 di Gioia Tauro e Locri e l'omonima diramazione.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2002 la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Calabria, che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Vibo Valentia e della Provincia di Reggio Calabria per le tratte territorialmente competenti[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Individuazione delle rete stradale di interesse regionale - Regione Calabria (PDF), su gazzette.comune.jesi.an.it.
  2. ^ Decreto ministeriale del 17/04/1967
  3. ^ Amministrazione provinciale di Vibo Valentia, settore VI viabilità, Elenco strade provincia (PDF), su provincia.vibovalentia.it. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  4. ^ Strada provinciale n. 4 (ex SS 536) (PDF), su sviprore.it. URL consultato il 1º giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 2015).
  5. ^ L.R. 34 del 12/08/2002 (art. 100-102) (PDF), Regione Calabria - B.U. 15, suppl. str. 1 del 19/08/2002. URL consultato il 1º giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).