Strada statale 179 del Lago Ampollino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 179
del Lago Ampollino
Strada Statale 179 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniCalabria Calabria
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioSS 108 bis presso Bocca di Piazza
Fineex SS 109 presso Petilia Policastro
Lunghezza48,835[1][2] km
Provvedimento di istituzioneD.P.R. 27 maggio 1953, n. 782[3]
GestoreTratte ANAS: dal km 0,000 (innesto SS 108 bis) al km 5,790 (innesto SS 179 dir)
dal 2002 la gestione del restante tratto è passata alla Provincia di Cosenza e alla Provincia di Crotone

La strada statale 179 del Lago Ampollino (SS 179), o strada provinciale 243 SS 179 Spineto (SP 243)[4] in parte della provincia di Cosenza e strada provinciale 61 Trepidò (SP 61)[5] in provincia di Crotone, è una strada statale e provinciale italiana che prende il nome dall'omonimo lago.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La strada statale 179 venne istituita nel 1953 con il seguente percorso: "Innesto con la SS. n. 108-bis presso Bocca di Piazza - Bivio per il Villaggio Mancuso - Lago Ampollino - Innesto con la SS. n. 109 a Campo della Chiesa presso Petilia Policastro. Innesto con la strada del Lago Ampollino - Villa Racisi - Villaggio Mancuso - Innesto con la SS. n. 109 a San Giovanni d'Albi."[3]

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La strada ha origine in località Bocca di Piazza, nel comune di Parenti. Il tracciato prosegue in direzione est arrivando all'innesto della strada statale 179 dir del Lago Ampollino in località Torre Spineto nel comune di Aprigliano. La strada prosegue in direzione del lago Ampollino, di cui tocca la sponda meridionale entrando così anche nel parco nazionale della Sila. Dopo un breve tratto nella provincia di Catanzaro (peraltro gestito comunque dalla Provincia di Cosenza), superando il torrente Tassito entra nella provincia di Crotone attraversando dapprima la frazione di Trepidò e poi raggiungendo il centro abitato di Cotronei.

Dopo pochi chilometri, la strada termina il proprio percorso giungendo all'innesto sulla ex strada statale 109 della Piccola Sila nei pressi di Petilia Policastro.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2002 la gestione del tratto dal km 5,790 (innesto SS 179 dir) al km 48,835 (innesto SS 109) è passata dall'ANAS alla Regione Calabria, che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Cosenza e della Provincia di Crotone per le tratte territorialmente competenti[6][7].

Strada statale 179 dir del Lago Ampollino[modifica | modifica wikitesto]

Strada statale 179 dir
del Lago Ampollino
Strada Statale 179dir Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniCalabria Calabria
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioSS 179 presso Torre Spineto
FineSan Giovanni d'Albi
Lunghezza27,460[1] km
Provvedimento di istituzioneD.P.R. 27 maggio 1953, n. 782[3]
GestoreANAS

La strada statale 179 dir del Lago Ampollino (SS 179 dir) è una strada statale italiana che attraversa il territorio della Sila Piccola.

Ha origine presso Torre Spineto dalla SS 179, distaccandosene in direzione sud. Il suo percorso si sviluppa essenzialmente nel territorio comunale di Taverna, sfiorando il lago Passante e attraversando le frazioni di Villaggio Racise e Villaggio Mancuso. Nel suo percorso attraversa il parco nazionale della Sila e giunge ad Albi prima di innestarsi sulla strada statale 109 della Piccola Sila presso la frazione di San Giovanni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Adeguamento dei canoni e dei corrispettivi dovuti per l'anno 2012 per la pubblicità stradale, ANAS, p. 27.
  2. ^ Individuazione delle rete stradale di interesse regionale - Regione Calabria (PDF), su gazzette.comune.jesi.an.it.
  3. ^ a b c Decreto del presidente della Repubblica 27 maggio 1953, n. 782, articolo 1, in materia di "Classificazione nella rete statale di strade del Mezzogiorno per la lunghezza di circa 3000 chilometri."
  4. ^ Allegato D - Elenco delle strade provinciali al 31/12/2010 (PDF), Provincia di Cosenza.
  5. ^ SP 61 (PDF), Provincia di Crotone.
  6. ^ Il breve tratto sito in Provincia di Catanzaro è passato in gestione alla Provincia di Cosenza come si evince dai confini della SP 61.
  7. ^ L.R. 34 del 12/08/2002 (art. 100-102) (PDF), Regione Calabria - B.U. 15, suppl. str. 1 del 19/08/2002. URL consultato il 17 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).