Cotronei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cotronei
comune
Cotronei – Stemma Cotronei – Bandiera
Cotronei – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Calabria.svg Calabria
ProvinciaProvincia di Crotone-Stemma.png Crotone
Amministrazione
SindacoNicola Belcastro[1] (lista civica "Cotronei in Movimento") dal 5-6-2016
Territorio
Coordinate39°10′N 16°47′E / 39.166667°N 16.783333°E39.166667; 16.783333 (Cotronei)Coordinate: 39°10′N 16°47′E / 39.166667°N 16.783333°E39.166667; 16.783333 (Cotronei)
Altitudine502 m s.l.m.
Superficie79,2 km²
Abitanti5 430[2] (30-11-2019)
Densità68,56 ab./km²
FrazioniTrepidò
Comuni confinantiCaccuri, Petilia Policastro, Roccabernarda, San Giovanni in Fiore (CS), Taverna (CZ)
Altre informazioni
Cod. postale88836
Prefisso0962
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT101009
Cod. catastaleD123
TargaKR
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Nome abitanticotronellari
PatronoSan Nicola di Bari
Giorno festivo6 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cotronei
Cotronei
Cotronei – Mappa
Posizione del comune di Cotronei nella provincia di Crotone
Sito istituzionale

Cotronei (IPA: [kotroˈnɛi][3], Cutrunii in dialetto cotronellaro[4], Kutrunèi in greco bizantino) è un comune italiano di 5 430 abitanti[2] della provincia di Crotone in Calabria.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Nel territorio di Cotronei, caratterizzato dalla presenza di pini secolari, abeti e betulle, si trova il lago Ampollino.[5]

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo Cotronei sarebbe una declinazione al genitivo del termine Cotrone, antica denominazione dell'odierna Crotone. Letteralmente, Cotronei significherebbe pertanto "di Crotone".[5]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante la presenza di caverne sul territorio cotronellare potrebbe far pensare a un'origine antica, le origini di Cotronei risalgono con alta probabilità al periodo medievale.[5] Nello specifico, alcuni studiosi attribuiscono la costruzione di Cotronei alla necessità degli abitanti di Cotrone di avere un avamposto di controllo e segnalazione in caso di un'invasione dalla terra, fondazione che altri studiosi datano al XIII secolo.[5]

Durante il fascismo, la realizzazione della centrale idroelettrica di Timpagrande diede un forte impulso alla crescita di Cotronei rispetto ai comuni limitrofi.[5]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di san Nicola, caratterizzata da una facciata in pietra a vista.[5]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
6 giugno 1993 20 novembre 1994 Santino Altimari Partito Democratico della Sinistra sindaco
20 novembre 1994 29 novembre 1998 Santino Altimari Partito Democratico della Sinistra sindaco
29 novembre 1998 26 maggio 2003 Pietro Giovanni Secreti Democratici di Sinistra sindaco
26 maggio 2003 30 aprile 2005 Pietro Giovanni Secreti lista civica di centro-sinistra sindaco
30 aprile 2005 29 maggio 2006 commissario straordinario
29 maggio 2006 16 maggio 2011 Mario Scavelli lista civica "Insieme" sindaco
16 maggio 2011 5 giugno 2016 Nicola Belcastro lista civica "Cotronei Domani" sindaco
5 giugno 2016 in carica Nicola Belcastro lista civica "Cotronei in Movimento" sindaco [1]

Elezioni amministrative del 2016[1][modifica | modifica wikitesto]

Lista Candidato Voti %
Cotronei in movimento Nicola Belcastro 1 929
58,34
Rinascita democratica Vincenzo Secreti 1 377
41,65

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

A Cotronei esistono ben cinque squadre di calcio; presenza notevole, considerato il numero di abitanti.

La principale squadra di calcio della città è l'A.S.D. Cotronei 1994, che milita nel campionato di eccellenza. I colori sociali sono: il giallo ed il rosso. È nata nel 1994.

L'altra squadra di calcio della città è l'A.S. Calcio Cotronei 1962, che milita nel girone C di Seconda Categoria calabrese grazie alla vittoria ottenuta il 18 maggio 2014 al Comunale di Cotronei contro la Castellese.

Ci sono tre squadre che partecipano al Campionato "Amatori", e in ordine di fondazione sono: Amatori Cotronei Calcio, Longobarda Calcio e T.V. Cotronei.

Inoltre, da far presente è pure la ricca presenza di squadre nei vari settori giovanili: "primi calci", esordienti, giovanissimi e allievi.

Sport invernali[modifica | modifica wikitesto]

Nella frazione di Trepidò si trova il villaggio Palumbo, ove si trovano impianti di risalita per gli sport invernali,[5][7] una pista di bob e un palaghiaccio.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Amministrative 2016 a Cotronei, i voti dei candidati lista per lista, ilcirotano.it. URL consultato il 6 giugno 2016.
  2. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2019.
  3. ^ DiPI Online - Dizionario di Pronuncia Italiana, su dipionline.it. URL consultato il 22 marzo 2014.
  4. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 236/237.
  5. ^ a b c d e f g Salvatore Anastasio, Azienda Promozione Turistica Crotone e Regione Calabria - Assessorato al Turismo, Crotone - Una provincia nuova tra miti e realtà, Crotone, Grafiche Cusato, p. 18.
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  7. ^ a b Villaggio Palumbo - Sila - Stazione sciistica - Sconti Skipass, Recensioni e Bollettini neve, su Skiinfo. URL consultato l'8 settembre 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN152882702 · LCCN (ENnr94004460 · GND (DE4748082-8