Rocca di Neto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rocca di Neto
comune
Rocca di Neto – Stemma Rocca di Neto – Bandiera
Rocca di Neto – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Calabria.svg Calabria
ProvinciaProvincia di Crotone-Stemma.png Crotone
Amministrazione
SindacoTommaso Blandino [1] (Rocca di Neto cambia) dal 31/05/2015
Territorio
Coordinate39°11′18″N 17°00′15″E / 39.188333°N 17.004167°E39.188333; 17.004167 (Rocca di Neto)Coordinate: 39°11′18″N 17°00′15″E / 39.188333°N 17.004167°E39.188333; 17.004167 (Rocca di Neto)
Altitudine165 m s.l.m.
Superficie44,93 km²
Abitanti5 647[2] (31-5-2018)
Densità125,68 ab./km²
FrazioniCupone, Setteporte, Topanello
Comuni confinantiBelvedere di Spinello, Casabona, Crotone, Santa Severina, Scandale, Strongoli
Altre informazioni
Cod. postale88821
Prefisso0962
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT101019
Cod. catastaleH403
TargaKR
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Cl. climaticazona A, 1,132 GG[3]
Nome abitantirocchitani
PatronoSan Martino
Madonna di Setteporte
Giorno festivo11 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Rocca di Neto
Rocca di Neto
Rocca di Neto – Mappa
Posizione del comune di Rocca di Neto nella provincia di Crotone
Sito istituzionale

Rocca di Neto (IPA: [ˈrɔkka diˈnɛto][4]) è un comune italiano di 5.647 abitanti della provincia di Crotone, in Calabria. Nota fino al 1863 come Rocca Ferdinandea in onore di Ferdinando di Borbone, prende il nome dall'omonimo fiume che scorre sul confine a sud del territorio comunale.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Amministrative 2015 a Rocca di Neto, i voti dei candidati lista per lista, ilcirotano.it. URL consultato il 1º giugno 2015.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 maggio 2018.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  4. ^ DiPI Online - Dizionario di Pronuncia Italiana, su dipionline.it. URL consultato il 22 marzo 2014.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN249411613 · GND (DE4706814-0
Calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calabria