Corigliano-Rossano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Corigliano-Rossano
comune
Corigliano-Rossano – Stemma Corigliano-Rossano – Bandiera
Corigliano-Rossano – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Calabria.svg Calabria
ProvinciaProvincia di Cosenza-Stemma.png Cosenza
Amministrazione
SindacoFlavio Stasi (Coalizione Civica) dal 19-06-2019
Data di istituzione31 marzo 2018
Territorio
Coordinate39°35′01.67″N 16°34′35.33″E / 39.583796°N 16.576481°E39.583796; 16.576481 (Corigliano-Rossano)Coordinate: 39°35′01.67″N 16°34′35.33″E / 39.583796°N 16.576481°E39.583796; 16.576481 (Corigliano-Rossano)
Superficie355,56 km²
Abitanti77 296[2] (31-12-2019)
Densità217,39 ab./km²
FrazioniAmarelli, Amica, Apollinara, Baraccone, Cantinella, Celadi, Ceradonna, Ciminata, Corigliano Calabro, Costa, Fabrizio Grande, Fabrizio Piccolo, Farneto, Fermata Toscano, Forello, Fossa, Frasso, Lido Sant’Angelo, Mandria del Forno, Momena, Oliveto Longo, Parco dei Principi, Pirro Malena, Petraro, Petra, Piana Caruso, Piana dei Venti, Piragineti, Rossano, Salici, San Nico, Santa Maria delle Grazie, Scalo, Schiavonea, Seggio, Simonetti, Thurio, Torricella, Torre Pinta, Toscano Ioele, Varia dei Franchi, Villaggio Frassa
Comuni confinantiAcri, Calopezzati, Cassano all'Ionio, Crosia, Cropalati, Longobucco, Paludi, San Cosmo Albanese, San Demetrio Corone, San Giorgio Albanese, Spezzano Albanese, Tarsia, Terranova da Sibari
Altre informazioni
Cod. postale87064[1]
Prefisso0983
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT078157
Cod. catastaleM403
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Nome abitanticoriglianesi, rossanesi
PatronoSan Francesco di Paola, San Nilo da Rossano e Maria SS. Achiropita
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Corigliano-Rossano
Corigliano-Rossano
Corigliano-Rossano – Mappa
Posizione del comune di Corigliano-Rossano all'interno della provincia di Cosenza
Sito istituzionale

Corigliano-Rossano[3] è un comune italiano di 77 096 abitanti[2] della provincia di Cosenza in Calabria. È stato istituito il 31 marzo 2018, dalla fusione dei comuni di Corigliano Calabro e Rossano. È il comune più esteso della Calabria e il più popolato della provincia di Cosenza.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Corigliano Calabro § Storia e Rossano (Corigliano-Rossano) § Storia.

A seguito di un referendum tenutosi il 22 ottobre 2017, in cui il sì alla fusione ha ottenuto il 61,4% a Corigliano Calabro e il 94,1% a Rossano,[4] il Consiglio regionale della Calabria ha successivamente approvato la legge regionale 2 febbraio 2018, n. 2 che istituisce, a decorrere dal 31 marzo 2018, il nuovo comune di Corigliano-Rossano.[3][5] Il primo sindaco di Corigliano-Rossano è Flavio Stasi, eletto da un cartello di liste civiche a giugno 2019.[6]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Corigliano Calabro § Monumenti e luoghi d'interesse e Rossano (Corigliano-Rossano) § Monumenti e luoghi d'interesse.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[7]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Corigliano Calabro § Geografia antropica e Rossano (Corigliano-Rossano).

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
9-6-2019 In carica Flavio Stasi Liste civiche Sindaco

Onorificenze degli ex comuni[modifica | modifica wikitesto]

Corigliano Calabro[modifica | modifica wikitesto]

Titolo di Città - nastrino per uniforme ordinaria Titolo di Città
«Decreto del Presidente della Repubblica[8]»
— 2 settembre 1997

Rossano[modifica | modifica wikitesto]

Titolo di Città - nastrino per uniforme ordinaria Titolo di Città
«Decreto del Presidente della Repubblica[8]»
— 14 ottobre 1998

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Aggiornamento CAP Poste italiane, Poste italiane. URL consultato il 22 novembre 2018.
  2. ^ a b Statistiche demografiche ISTAT, su Demo.ISTAT.it, dicembre 2019. URL consultato il 13 luglio 2020.
  3. ^ a b Legge regionale 2 febbraio 2018, n. 2 (PDF), Consiglio regionale della Calabria, 2 febbraio 2018. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  4. ^ Verbale dell'Ufficio Regionale per il Referendum del 22 ottobre 2017 (PDF), Consiglio regionale della Calabria, 13 novembre 2017. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  5. ^ Nuovi Comuni 2018 - fusioni e incorporazioni, su Tuttitalia.it. URL consultato il 19 febbraio 2018.
  6. ^ "Calabria, finalmente un sindaco giovane (e apartitico) per far ripartire il Sud", articolo su Il Fatto Quotidiano del 12 giugno 2019
  7. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  8. ^ a b ACS - Ufficio araldico - Fascicoli comunali, su dati.acs.beniculturali.it.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Fulvio Mazza (a cura di), Corigliano Calabro, Storia, Cultura, Economia, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2005.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Calabria