Strada statale 408 di Montevarchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 408
di Montevarchi
Strada Statale 408 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniToscana Toscana
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioSiena
FineMontevarchi
Lunghezza45,180[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 21/03/1963 - G.U. 133 del 20/05/1963[2]
GestoreTratte ANAS: nessuna (dal 2001 la gestione è passata alla Provincia di Siena e alla Provincia di Arezzo)

La ex strada statale 408 di Montevarchi (SS 408), ora strada provinciale 408 di Montevarchi (SP 408)[3][4], è una strada provinciale italiana di collegamento interprovinciale.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La strada ha origine a Siena, dove si innesta sulla ex strada statale 2 Via Cassia, per uscire dalla città in direzione nord-est superando la ferrovia Centrale Toscana.

Il tracciato raggiunge quindi il torrente Arbia nel comune di Castelnuovo Berardenga, risalendone per qualche chilometro il percorso, prima di abbandonarlo e seguire invece uno dei suoi affluenti, il Massello. Sul percorso si innesta quindi la ex strada statale 484 del Castello di Brolio, raggiunge poi Gaiole in Chianti e prosegue fino ad incrociare la ex strada statale 429 di Val d'Elsa presso l'abbazia di San Lorenzo a Coltibuono.

Entra quindi nella provincia aretina, dove lambisce Cavriglia e termina il proprio percorso a Montevarchi innestandosi sulla ex strada statale 69 di Val d'Arno.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001, la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Toscana che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Arezzo e della Provincia di Siena per le tratte territorialmente competenti[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]