Strada statale 435 Lucchese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 435
Lucchese
Strada Statale 435 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniToscana Toscana
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioLucca
FinePistoia
Lunghezza40,875[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 23/01/1964 - G.U. 55 del 2/03/1964[2]
GestoreTratte ANAS: nessuna (dal 2001 la gestione è passata alla Regione Toscana che ha devoluto le competenze alla Provincia di Lucca e alla Provincia di Pistoia)

La ex strada statale 435 Lucchese (SS 435), ora strada regionale 435 Lucchese (SRT 435)[3], è una strada regionale italiana.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La strada ha inizia nel centro abitato di Lucca e prosegue verso est attraversando il territorio comunale di Capannori fino ad arrivare al confine con la provincia pistoiese. Appena entrata lambisce Collodi, frazione di Pescia, ed in sequenza i centri abitati della stessa Pescia, Uzzano, Buggiano e Montecatini Terme.

Qui il percorso incrocia la strada statale 436 Francesca e la strada statale 633 Mammianese-Marlianese prima di uscire dal centro abitato; a questo punto presenta un accesso all'A11 Firenze-Mare in corrispondenza dello svincolo di Montecatini Terme.

Incrocia nuovamente la SS 436 che prosegue verso Pieve a Nievole, mentre la SS 435 devia verso nord-est con percorso parallelo alla stessa A11. Attraversa Serravalle Pistoiese e nei pressi del centro abitato di Pistoia la strada statale 716 Raccordo di Pistoia, prima di terminare all'interno del capoluogo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Per un'estesa di circa 28 chilometri l'arteria ospitò i binari della linea tranviaria Lucca-Monsummano. Questa, a scartamento metrico ed elettrificata in tensione continua a 850 V, si immetteva sulla via Pesciatina all'altezza di Porta Elisa, abbandonandola solo a Montecatini in corrispondenza dell'innesto con la ex Statale 436 dopo Pieve a Nievole. Inaugurata nel 1907, la tranvia fu soppressa nel 1938 nel tratto oltre Pescia e nel 1957 sul restante percorso verso Lucca.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001 la gestione della strada è passata dall'ANAS alla Regione Toscana che ha poi devoluto le competenze alla Provincia di Lucca e alla Provincia di Pistoia per le tratte territorialmente competenti[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Individuazione delle rete stradale di interesse regionale - Regione Toscana (PDF), su gazzette.comune.jesi.an.it.
  2. ^ Decreto ministeriale del 23/01/1964
  3. ^ Programma pluriennale investimenti viabilità di interesse regionale 2002-2007[collegamento interrotto], Regione Toscana.
  4. ^ L.R. 10 dicembre 1998, n. 88 (artt. 22-33) (PDF), Regione Toscana (archiviato dall'url originale il 3 novembre 2012).