Strada statale 457 di Moncalvo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 457
di Moncalvo
Strada Statale 457 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniPiemonte Piemonte
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioCasale Monferrato
FineAsti
Lunghezza38,825[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 2/04/1964 - G.U. 123 del 21/05/1964[2]
GestoreTratte ANAS: nessuna (dal 2001 la gestione è passata alla Regione Piemonte e quindi alla società ARES; dal 2008 è stata trasferita alla Provincia di Alessandria e alla Provincia di Asti)

La strada statale 457 di Moncalvo (SS 457), adesso strada provinciale 457 di Moncalvo (SP 457)[3][4], come previsto dalla legge, è una strada provinciale italiana.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

È un collegamento molto importante tra l'alto Alessandrino e l'Astigiano: ha origine a Casale Monferrato, dalla ex strada statale 31 del Monferrato, ed ha un tracciato agevole e scorrevole per buona parte della sua estensione. Tocca le località di Ozzano Monferrato, dove nel suo territorio comunale è possibile immettersi sulla ex strada statale 590 della Val Cerrina e sulla ex strada statale 455 di Pontestura, Cereseto ed entra nell'Astigiano.

Qui la strada è, nel tracciato, meno scorrevole che nel tratto precedente; entra quindi in Moncalvo, nel territorio comunale di Penango, in Calliano e nel territorio comunale di Castell'Alfero. Dopo pochi chilometri, arriva infine ad Asti, dove si immette sulla ex strada statale 10 Padana Inferiore.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001, la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Piemonte che ha classificato l'arteria come strada regionale con la denominazione di strada regionale 457 di Moncalvo (SR 457) ed affidata all'ARES (Agenzia Regionale Strade)[5].

A seguito del D.R. 9-5791 del 27 aprile 2007 della Regione Piemonte, dal 1º gennaio 2008 è stata infine riclassificata come provinciale e consegnato alla Provincia di Alessandria e alla Provincia di Asti per le tratte territorialmente competenti[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Individuazione delle rete stradale di interesse regionale - Regione Piemonte (PDF), su gazzette.comune.jesi.an.it.
  2. ^ Decreto ministeriale del 2/04/1964
  3. ^ Allegato A - Strade provinciali (PDF)[collegamento interrotto], Provincia di Alessandria.
  4. ^ Elenco della rete stradale provinciale[collegamento interrotto], Provincia di Asti.
  5. ^ D.G.R. 90-4628 del 26/11/2001, Regione Piemonte - B.U. 51 del 19/12/2001.
  6. ^ D.G.R. 9-5791 del 27/04/2007, Regione Piemonte - B.U. 20 del 17/05/2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]