Valdinievole

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Valdinievole
Veduta della Valdinievole dal castello di Monsummano Alto
StatiBandiera dell'Italia Italia
Regioni  Toscana
Province  Pistoia
Località principaliPescia (capoluogo storico), Monsummano Terme, Montecatini Terme
FiumePescia di Pescia, Pescia di Collodi, Nievole
Superficie265,96 km²
Nome abitantivaldinievolini
Coordinate: 43°51′22″N 10°46′04″E / 43.856111°N 10.767778°E43.856111; 10.767778

La Valdinievole ( o, in altra grafia, Val di Nievole: in ogni caso, la pronuncia è [valdiˈnjɛːvole] ) è una regione storica della Provincia di Pistoia sud-occidentale, al confine con le province di Lucca e di Firenze.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Sigillo della Podesteria di Buggiano (che alla fine del Settecento comprendeva quasi tutta la Valdinievole, eccetto Pescia e dintorni). È composto dallo stemma di Buggiano, attorniato da quelli di Montecatini, Uzzano, Monsummano, Montevettolini, Massa e Cozzile.

L'area fa parte del bacino del fiume Arno e si può considerare come una valle laterale del Valdarno inferiore. Al suo interno sono interamente compresi 11 comuni: Buggiano, Chiesina Uzzanese, Larciano, Lamporecchio, Massa e Cozzile, Monsummano Terme, Montecatini Terme, Pescia, Pieve a Nievole, Ponte Buggianese e Uzzano, con una popolazione di quasi 120.000 abitanti. Anche alcune zone dei comuni di Altopascio, Capannori, Cerreto Guidi, Fucecchio, Montecarlo, Marliana, San Marcello Piteglio, Serravalle Pistoiese, Villa Basilica e Vinci possono essere incluse nel comprensorio. Le località maggiori sono Montecatini Terme e Pescia, capoluogo a livello storico, vista anche la presenza dell'unico ospedale e della sede episcopale.

Il nome della valle fa riferimento alla Nievole (Nièvole [ˈnjɛːvole], risalente – secondo S. Pieri nel 1919 – al latino nebula "nebbia" ; più recentemente – M.G. Arcamone nel 2008 – da amnis "corso d'acqua" nella forma diminutiva amnellae), torrente che scorre nella sua parte centro-orientale, fra i comuni di Marliana, Pieve a Nievole e Monsummano Terme. Il corso d'acqua principale è però la Pescia Maggiore o Pescia di Pescia che, con la Pescia Minore o di Collodi, si trova nella zona occidentale. Tutti i torrenti e i corsi d'acqua minori della valle scorrono verso la conca del Padule di Fucecchio, che con le colline delle Cerbaie costituisce il margine meridionale dell'area, al confine con la provincia di Firenze. La zona settentrionale e orientale della Valdinievole è collinare o montuosa: ci sono infatti i rilievi pre-appenninici a nord e il Montalbano a est che la divide dalla Piana di Firenze-Prato-Pistoia. A ovest il territorio della Valdinievole è lambito da lievi colline che lo separano dalla Piana di Lucca.

Comuni[modifica | modifica wikitesto]

I comuni costituenti la Valdinievole sono indicati all'interno della provincia di Pistoia
Stemma Comune Superficie (km²) Popolazione
(ab. 06-2022)
Densità
(ab/km²)
Reddito pro capite
(€ al 2014)[1]
CAP
4 Buggiano 16.04 8690 541.77 17852 51011
2 Chiesina Uzzanese 7.2 4453 618.47 15670 51013
11 Lamporecchio 22.25 7361 330.83 16999 51035
10 Larciano 24.97 6291 251.94 16890 51036
5 Massa e Cozzile 16.01 7652 477.95 17475 51010
9 Monsummano Terme 32.62 20715 635.04 16246 51015
7 Montecatini Terme 17.69 20758 1173.43 18433 51016
1 Pescia 79.18 19217 242.7 17920 51017
8 Pieve a Nievole 12.67 9124 720.13 17325 51018
6 Ponte Buggianese 29.53 8707 294.85 16361 51019
3 Uzzano 7.8 5561 712.95 18326 51010
Totale Valdinievole 265.96 118 529 545.46
Provincia di Pistoia 964.12 288 822 (28-2-2023) 299.57 (28-2-2023)

Anche i comuni di Marliana (12) e Serravalle Pistoiese (13) sono geograficamente in Valdinievole per parte dei loro territori.

Storicamente, furono comuni della valle Bagni di Montecatini e Montecatini Val di Nievole, poi riuniti definitivamente in Montecatini Terme nel 1940, e Vellano, capoluogo della Valleriana, poi confluito nel comune di Pescia nel 1928. Comuni di formazione relativamente recente sono Ponte Buggianese, staccatosi da Buggiano nel 1883, Pieve a Nievole, che ebbe l'autonomia da Montecatini Val di Nievole nel 1905, e Chiesina Uzzanese, che divenne autonomo da Uzzano nel 1963.

Prima dell'istituzione della Provincia di Pistoia nel 1927, la maggior parte dell'area si trovava all'interno della Provincia di Lucca, tranne i comuni di Larciano e Lamporecchio che, come l'attuale capoluogo provinciale, erano in Provincia di Firenze.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia del comprensorio della Valdinievole è polivalente: ci sono attività agricole sia dirette, che impostate sul vivaismo (specialmente nel distretto dei fiori a Pescia); forte è la presenza di piccole e medie imprese artigianali, così come è importante il turismo, incentrato soprattutto a Montecatini Terme.

Infrastrutture e Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Fino al 31 ottobre 2021, il trasporto pubblico della Valdinievole era gestito da Copit. Dal novembre del 2021 la gestione del trasporto è passata ad Autolinee Toscane, che ad oggi opera in tutta la regione.

Dal 1907 al 1957 l'economia dell'area si avvalse anche di una linea tranviaria che, seguendo la medesima arteria stradale, collegava Lucca con Pescia e Monsummano Terme. La stessa, che fu chiusa all'esercizio nel 1938 per la tratta Pescia-Monsummano e nel 1957 da Lucca a Pescia, presentava proprio a Pescia un paio di diramazioni a servizio della stazione FS e della località "Alberghi Zei" .

Attualmente la Valdinievole è servita dalla linea ferroviaria Firenze-Viareggio, mediante le stazioni di Montecatini Terme-Monsummano, Montecatini Centro, Borgo a Buggiano e Pescia. Inoltre vi sono due caselli della Autostrada A11 Firenze-Mare, posti a Montecatini Terme e Chiesina Uzzanese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dipartimento delle Finanze - Statistiche sulle dichiarazioni, su www1.finanze.gov.it. URL consultato il 4 aprile 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN245387389 · BAV 497/4989 · GND (DE4369632-6 · BNF (FRcb16920817w (data)
  Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Toscana