Vallefiorita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima valle del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, vedi Valle Fiorita.
Vallefiorita
comune
Vallefiorita – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Calabria.svg Calabria
ProvinciaCoat of Arms of the Province of Catanzaro.svg Catanzaro
Amministrazione
SindacoSalvatore Megna (lista civica "Vallefiorita Unita") dal 16-5-2011 (3° mandato dal 4-10-2021
Territorio
Coordinate38°47′N 16°28′E / 38.783333°N 16.466667°E38.783333; 16.466667 (Vallefiorita)
Altitudine329 m s.l.m.
Superficie13,88 km²
Abitanti1 618[1] (31-12-2019)
Densità116,57 ab./km²
FrazioniPiazza Vecchia, Guarna, Parmenta, Strada Nuova, Capo Cannale, Sarvo, Vadà, Soverito, Cialona, Jannetta, Azzaro, Fontana di Vena, Cierzi, Ruga de Sieggi, Redavozza, Rina, Gracìa, Orto del Signore, Strafhariu, Chiusiedi, Pezza e Lana, Bardascinu, Carvana, Raddissa
Comuni confinantiAmaroni, Cenadi, Centrache, Cortale, Girifalco, Olivadi, Palermiti, Squillace
Altre informazioni
Cod. postale88050
Prefisso0961
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT079151
Cod. catastaleI322
TargaCZ
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)[2]
Nome abitantiVallefioritesi
Patronosan Rocco
Giorno festivo16 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Vallefiorita
Vallefiorita
Vallefiorita – Mappa
Posizione del comune di Vallefiorita all'interno della provincia di Catanzaro
Sito istituzionale

Vallefiorita (chiamata Sant'Elia fino al 1863[3]) è un comune italiano di 1 618 abitanti della provincia di Catanzaro in Calabria, situato tra i mari Ionio e Tirreno, a 329 metri, sopra il golfo di Squillace.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le antiche origini di Vallefiorita sono da ricercare nelle vicende degli Enotri che abitarono la zona dove l’Italia è più stretta, nell'istmo di Catanzaro.

Fino alla seconda metà del medioevo, si chiamò "Conca d'Oro" per poi divenire "S. Elia" per via della costruzione di un eremo basiliano di cui sono ancora visibili le tracce in località Monastero.[4] Assunse, infine, l’attuale nome di Vallefiorita il 26 marzo 1863.

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma del Comune si blasona:

«d'azzurro, a sant'Elia di carnagione, calvo, barbuto di marrone, aureolato d'oro, movente dalla punta, vestito di bianco, con pianeta di rosso bordata d'oro,impugnante con la destra, piegata in sbarra sul petto, una spada d'argento manicata d'oro, posta in banda. Ornamenti esteriori da Comune.[5]»

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
6 giugno 1993 27 aprile 1997 Giuseppe Cantaffa Democrazia Cristiana sindaco
27 aprile 1997 13 maggio 2001 Giuseppe Cantaffa lista civica di centro-destra sindaco
13 maggio 2001 29 maggio 2006 Giovanni Antonio Bruno lista civica di centro-destra sindaco
29 maggio 2006 16 maggio 2011 Giovanni Antonio Bruno lista civica sindaco
16 maggio 2011 5 giugno 2016 Salvatore Megna lista civica "Vallefiorita Unita" sindaco
5 giugno 2016 in carica Salvatore Megna lista civica "Vallefiorita Unita" sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2019.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Vallefiorita, su vallefiorita.org.
  4. ^ Vallefiorita, su galserrecalabresi.it.
  5. ^ Gonfalone e stemma comunale, su vallefiorita.org, Comune di Vallefiorita. URL consultato il 9 novembre 2020.
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Calabria